Coronavirus, Zaia: “Veneto pronto a riaprire prima del 4 maggio”

Luca Zaia parla dell’emergenza Coronavirus nella Regione che guida e indica la strada: “Veneto pronto a riaprire prima del 4 maggio”.

Il Nord Italia sarebbe pronto a ripartire dal 4 maggio, anche prima: alla Lombardia, si accoda il Veneto, con le parole di Luca Zaia. Se quella lombarda viene considerata una scelta avventata, diversa è la prospettiva nella confinante Regione.

Leggi anche –> La Lombardia pianifica la ripresa: le “Quattro D” per il dopo Coronavirus

In queste settimane, infatti, il Veneto è stato visto da molti come un modello: alcune scelte da parte della Regione si sono rivelate oculate, a partire dall’elevato numero di tamponi effettuati sin da subito.

Leggi anche –> Lombardia | Fontana propone la settimana lavorativa ‘lunga’

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le parole di Luca Zaia sull’emergenza Coronavirus

Coronavirus Veneto

Ora il presidente della Regione, Luca Zaia, indica la strada: “Se ci sono i presupposti di natura sanitaria dal mondo scientifico, dal 4 maggio o anche prima si può aprire con tutto”. Quindi prosegue: “Dal 4 maggio dobbiamo essere tutti pronti con dispositivi, regole, ovviamente negoziati con il mondo delle parti sociali e quello dei datori di lavoro”.

Il governatore veneto spiega che non si tratta di un’iniziativa autonoma, ma che in questa direzione ci si starebbe muovendo a livello nazionale: “A me risulta che questo lavoro si stia facendo a livello nazionale con questa prospettiva. Non escludo che alcune attività possono essere anche messe in una griglia di partenza, magari, un po’ prima. Immagino che la dead line sia il 4 maggio”.