Doc-Nelle tue mani, la storia vera: la confessione di Pierdante su moglie e figli

Doc-Nelle tue mani, la storia vera: la confessione di Pierdante su moglie e figli. Il medico, alla cui storia si ispira la fiction, ha raccontato alcuni particolari della sua esperienza a contatto con la propria famiglia.

Doc-Nelle tue mani

La serie televisiva con protagonista Luca Argentero sta riscuotendo un incredibile successo di pubblico. La fiction è ispirata alla vera storia del medico Pierdante Piccioni.

Leggi anche –> Doc-Nelle tue mani, come il vero medico Piccioni ha recuperato la memoria

Leggi anche –> Doc-Nelle Tue Mani, la storia vera: chi è Pierdante Piccioni

Doc-Nelle tue mani, la storia vera: la confessione di Pierdante su moglie e figli

Anche il medico Pierdante Piccioni, proprio come il protagonista della serie televisiva di Rai 1 interpretata da Luca Argentero, ha perso la memoria a causa di un brutto incidente d’auto avvenuto nel 2013. A causa di questa vicenda, Piccioni perse completamente la memoria degli ultimi 12 anni della propria vita. Quando si risvegliò, dopo l’incidente, la sua vita al fianco della moglie e dei suoi due figli gli sembrava quella di un altro.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Non è stato per nulla semplice per Piccioni ricominciare tutto da capo. Come si legge su Gossiptv, il medico ha dichiarato di aver faticato molto a ritrovare l’equilibrio nella propria vita familiare e professionale. La cosa più difficile, ha ricordato il protagonista di questa storia, è stata quella di incontrate i propri figli, Tommaso e Filippo. Piccioni infatti li ricordava piccoli, studenti delle scuole elementari. E invece si è trovato di fronte due uomini. All’inizio il medico ha raccontato quanto sia stato difficile riappropriarsi della propria esistenza.

Così come è successo anche per quel che riguarda il proprio rapporto con la moglie. Quando, dopo l’incidente, Piccioni ha riaperto gli occhi, si è trovato di fronte un’altra persona rispetto a quella che ricordava. Eppure Pierdante ha ammesso di essersi innamorato nuovamente di lei e di essere diventato, dopo l’incidente, probabilmente un marito e un padre migliore. Oggi Piccioni, dopo aver rinunciato alla pensione di invalidità, collabora con l’ospedale di Lodi, assistendo i disabili e i malati cronici. Sulla vicenda che gli è capitata ha scritto il libro Meno dodici, da cui è tratta la fiction Rai.
Doc-Nelle tue mani