Montalbano, Cesare Bocci racconta: “Zingaretti vicino nel dramma”

Il Mimì de Il Commissario Montalbano, Cesare Bocci, racconta come il collega di lavoro Luca Zingaretti gli sia stato vicino nel dolore dovuto dalla malattia di sua moglie.

Stasera andrà in onda alle 21:25 su Raiuno la nuova puntata de Il Commissario Montalbano. Uno dei suoi protagonisti, Cesare Bocci, che interpreta il vicecommissario Mimì Augello, ha raccontato di un periodo difficile della sua vita. Nel 2000 sua moglie Daniela fu colpita da un ictus e ci mise molto a riprendersi.

Leggi anche -> Stasera in tv | Il Commissario Montalbano, le anticipazioni del 13 aprile

Luca Zingaretti mi è stato molto vicino quando Daniela è stata male. Per questo gli sono molto affezionato. La nostra amicizia è sincera, va al di là del lavoro“, queste le parole di Cesare Bocci sul collega di lavoro. La malattia della moglie è stata pesante per la coppia, ma sono riusciti a farne uscire qualcosa di positivo: hanno raccontato la loro storia in uno spettacolo teatrale, non dimenticando il supporto morale dell’amico Luca. Quando il celebre scrittore Andrea Camilleri era venuto a mancare, era stato proprio Bocci a parlare della fine di un’epoca per la serie Il Commissario Montalbano.

Leggi anche -> Katharina Böhm: che fine ha fatto la prima “Livia” di Montalbano | VIDEO

Il Commissario Montalbano: il futuro della serie

Il segreto del nostro successo? Semplice: l’affetto che regna sul set. Ci vogliamo tutti bene, siamo come una famiglia e per questo diamo il meglio di noi“, così parla della serie di cui è tra i protagonisti Cesare Bocci. In questo periodo la fiction va in onda con delle repliche, ma registra comunque ascolti molto alti. L’anno prossimo uscirà la nuova puntata dal titolo Il metodo Catanalotti. Dalla Rai non sono ancora uscite conferme sul proseguimento della serie. “Non sappiamo ancora cosa accadrà, per ora siamo contenti di continuare a emozionare il nostro pubblico“, dice Bocci.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!