Guido Silvestri, chi è: vita e carriera del patologo che studia il Coronavirus

Guido Silvestri è direttore del dipartimento di Patologia alla Emory University ad Atlanta. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Uno degli esperti più autorevoli in materia di prevenzione, diagnosi e trattamento del Coronavirus è Guido Silvestri, professore ordinario e capo dipartimento di Patologia e Medicina di Laboratorio alla Emory University di Atlanta. Conosciamolo più da vicino.

Leggi anche –> Coronavirus, ecco quando finirà l’epidemia in Italia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

L’identikit di Guido Silvestri

Guido Silvestri è nato a Perugia il 20 ottobre 1962, ma è cresciuto a Senigallia dove ha frequentato il Liceo Scientifico Enrico Medi. Si è laureato in Medicina all’Università di Ancona nel 1987, ed è specialista in Immunologia Clinica ed Allergologia (Firenze, 1990), Medicina Interna (Ancona, 1995), e Patologia Clinica (Filadelfia, 2001). Dopo aver lavorato per qualche anno come assistente ospedaliero alla Clinica Medica del Policlinico Universitario Torrette di Ancona, nel 1993 si è trasferito a Montreal, in Canada, per un periodo di ricerca post-dottorale all’Institut de Recherche Clinique de Montreal, IRCM, che nel 2017 lo ha riconosciuto come “testimonial” durante le celebrazioni del cinquantesimo anniversario.

Dal 2001 Guido Silvestri dirige un laboratorio di ricerca scientifica sull’Aids (2001-2006 presso la Emory University e Yerkes Center, 2006-2010 presso la University of Pennsylvania, e dal 2010 di nuovo presso la Emory University), di cui è considerato uno dei massimi esperti al mondo. E’ inoltre professore ordinario e capo dipartimento di Patologia alla Emory University di Atlanta, direttore della Divisione di Microbiologia ed Immunologia allo Yerkes National Primate Research Center e membro dell’Emory Vaccine Center.

E ancora: dal 2010 Guido Silvestri detiene il prestigioso titolo di Georgia Research Alliance Eminent Scholar in Patologia Comparata, dal 2013 è editore di Journal of Virology, la più antica e citata rivista di virologia al mondo e dal 2011 è editore associato di PLoS Pathogens, una delle riviste della Public Library of Sciences. Dal 2018 è inoltre Presidente del consiglio scientifico della Agence Nationale pour la Recherche sur le SIDA, ANRS, l’agenzia governativa francese che coordina la ricerca su AIDS, epatiti e malattie virali emergenti (è subentrato al premio Nobel Francoise Barré Sinoussi). Questo solo per citare gli incarichi principali. È anche autore di 260 lavori scientifici citati circa 16.000 volte e di tre libri a carattere scientifico.

Con l’amico e collega Roberto Burioni, Guido Silvestri è promotore del Patto Trasversale per la Scienza. E nel 2019 è uscito presso Rizzoli il suo primo volume di divulgazione scientifica, Il Virus Buono, in cui descrive una serie di scoperte e progressi tecnologici che hanno profondamente cambiato il nostro modo di vedere i virus e di interagire con gli stessi. Last but not least, da alcuni anni si batte contro la diffusione di fake news a carattere pseudo-scientifico e contro fenomeni come l’anti-vaccinismo e il negazionismo dell’Aids.

Leggi anche –> Roberto Burioni, chi è: età, vita privata e carriera del medico divulgatore 

EDS