Home News Donazione Coronavirus, Fedez Sbotta: “Raccolti 8 milioni, sbloccateli”

Donazione Coronavirus, Fedez Sbotta: “Raccolti 8 milioni, sbloccateli”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:02
CONDIVIDI

Fedez insieme a Chiara Ferragni è riuscito a raccogliere 4 milioni di euro da donare alla Regione Lombardia. Il rapper denuncia però il blocco di un’altra raccolta fondi da 8 milioni di euro.

Sin da quando è stato chiaro che la diffusione del contagio in Lombardia non sarebbe stata bloccata facilmente, Fedez e Chiara Ferragni hanno deciso di sfruttare la propria influenza sui social per raccogliere fondi da donare alla sanità lombarda. Il rapper e l’influencer sono riusciti a mettere da parte la bellezza di 4 milioni di euro, fondi che potrebbero risultare molto utili e che saranno utilizzati per la costruzione di un ospedale da campo al San Raffaele di Milano.

Leggi anche ->Fedez su Twitter mostra effetti raccolta fondi Coronavirus – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ma se la bella iniziativa dei due vip è andata a buon fine e si concretizzerà domani 20 marzo, non tutte le raccolte fondi hanno avuto lo stesso successo. Qualche giorno fa ‘L’Eco di Bergamo’ denunciava il blocco di una donazione di 8 milioni di euro in favore dell’ospedale. A renderlo noto nella trasmissione di Peter Gomez è proprio Fedez: “Pochi giorni fa l’Eco di Bergamo ha scritto un articolo dove spiegava che sono stati raccolti 8 milioni di euro a sostegno dell’ospedale di Bergamo e il rischio è che rimangano lì a prendere la polvere! Quindi serve che il Ministero della Salute o qualsiasi altro ministero che voglia agire aiuti questi ospedali a gestire i denari e le operazioni”.

Leggi anche ->Fedez e Chiara Ferragni: nuovi fondi contro il Coronavirus – VIDEO

Fedez: “Gli ospedali non possono occuparsi di questioni burocratiche”

Nell’affrontare l’argomento, il rapper sottolinea come in questo momento i dirigenti degli ospedali non possono certo occuparsi del disbrigo di problematiche burocratiche: “Bisogna aiutare gli ospedali pubblici a sbloccare i fondi nella maniera più celere possibile e che qualche istituzione li aiuti a gestire e a fare opere utili a questa emergenza”. In conclusione Fedez sottolinea che la rapidità nello sbloccare fondi può essere decisiva nel salvare le vite di chi in questo momento è a rischio: “In questo momento più celeri si è più si riescono a portare aiuti concreti agli ospedali e agli operatori per affrontare questa emergenza e a salvare vite”.