Home Dove, come e quando Coronavirus Francia, a Parigi chiuso il Louvre

Coronavirus Francia, a Parigi chiuso il Louvre

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:04
CONDIVIDI

Cresce in Francia la preoccupazione per la diffusione del Coronavirus: chiuso il museo Louvre di Parigi

museo del louvre
Museo del Louvre chiuso per il Coronavirus

Sale la preoccupazione per la diffusione del Coronavirus e viene chiuso per paura dei contagi il Louvre a Parigi. Stamane una riunione dei personale del museo ha dapprima ritardato e poi definitivamente fatto saltare l’apertura al pubblico. Centinaia i turisti in fila, davanti all’ingresso e sotto la pioggia, in attesa di visitare il più grande museo del mondo.

I lavoratori del museo hanno chiesto urgenti misure di prevenzione contro la diffusione del Coronavirus anche alla luce delle disposizioni del Governo. L’esecutivo infatti ha reso noto che sono vietate tutte le manifestazioni, gli eventi e in generale gli assembramenti con più di 5 mila persone. Il museo del Louvre giornalmente è visitato da oltre 40 mila persone con alcune sale particolarmente affollate.

Dopo la chiusura forzata di stamane da parte dei sindacati dei lavoratori non c’è certezza su cosa succederà nei prossimi giorni. Il direttore del museo non ha dato risposta ai lavoratori, ma non si esclude una chiusura del museo come è già avvenuto in Italia.

Coronavirus in Francia

Il Coronavirus in Francia ha contagiato finora 100 persone, ha mietuto 2 vittime mentre 12 sono le persone guarite. Le autorità sanitarie hanno individuato due focolai nel Paese: uno nella zona dell’Alta Savoia, un altro nel dipartimento dell’Oise.

Il primo ‘cluster’ è nel comune di Balmane nell’Alta Savoia dove anche il sindaco è risultato positivo. Il secondo è ben più esteso, nell’Oise, in una zona che si trova a 100 km da Parigi vicino all’aeroporto di Rossy dove sono stati contati 36 casi di contagio.

Come per l’Italia anche in Francia non è chiaro come sia avvenuto il contagio, non avendo nessuna delle due vittime avuto contatti con persone provenienti da zone a rischio. Non ci sono al momento particolari chiusure: non sono state create zone rosse nelle aree focolaio. Nessuna chiusura nemmeno nelle frontiere.

Al momento l’unica precauzione presa dal governo francese è quella di vietare assembramenti con più di 5 mila persone. Annullata quindi la maratona che si sarebbe dovuta correre oggi a Parigi, sospese anche le partite di calcio e le altre manifestazioni sportive.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCalciatrice 25enne morta di sepsi: lo straziante appello della madre
Articolo successivoAlessandro Gassmann, chi è: età, vita privata e carriera dell’attore
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.