Home Idee di viaggio Firenze, musei aperti e gratis il weekend 6-8 marzo

Firenze, musei aperti e gratis il weekend 6-8 marzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30
CONDIVIDI

Firenze e la Toscana aprono i musei gratis nel weekend del 6 e 8 marzo 2020

Duomo di Firenze (iStock)

Contro la paura e la psicosi del Coronavirus Firenze e la Toscana ci mettono l’arte e il buon cibo. Molte città toscane hanno confermato infatti mostre e aperture di musei, concerti e fiere a partire dalla prossima settimana di marzo. Ingressi gratuiti nei musei di Firenze, musei aperti a Pisa, Siena e Livorno, streetfood a Livorno. Mantenendo alta l’attenzione e le norme igieniche, l’invito è quello di uscire, di riprendersi la normalità, di “tenere accesa la luce della cultura – come ha detto la vicepresidente della Toscana Monica Barni – Partecipare a uno spettacolo teatrale, a un concerto, a un evento artistico è ancora più importante in questo momento”.

Firenze musei civici gratis 

A Firenze nel weekend dal 6 all’8 marzo saranno aperti con entrata gratuita tutti i musei civici.

  • Palazzo Vecchio
  • Cappella Brancacci
  • Museo del Novecento
  • Museo Civico della Basilica di Santa Maria Novella
  • Forte di Belvedere
  • Museo del Bigallo
  • Fondazione Salvatore Romano
  • Museo Stefano Bardini.

Firenze prova così a risollevare la testa e a portare luce in questo tempo molto buio. La città ha subito un’enorme contrazione di visitatori in seguito all’epidemia di coronavirus che sta preoccupando tutto il mondo e che ha in Italia uno dei più alti numeri di contagiati dopo la Cina e la Corea del Sud.

La speranza è che si torni ad uscire, a viaggiare ove possibile, a visitare i luoghi dell’arte, a riapprezzare la bellezza. Firenze con le meraviglie rinascimentali attende di nuovo turisti e curiosi e li invita ad ammirare gratuitamente i suoi musei.

A Palazzo Vecchio, il simbolo di Firenze in Piazza della Signoria, si potranno ammirare le testimonianze storiche di tutte le fasi salienti della vita della città e dell’art di Firenze. Dai resti del teatro di epoca romana che si trovano nel sottosuolo fino agli ambienti più sontuosi dove ammirare capolavori del 1500 come la Giuditta di Donatello e l’opera di Michelangelo il Genio della Vittoria.

Il complesso monumentale della Basilica di Santa Maria Novella comprende la Basilica e il Museo Civico con i suoi chiostri, il Cappellone degli Spagnoli, la Cappella degli Ubriachi e il refettorio. Costruito nel ‘200 e ampliato nel corso dei secoli il complesso conserva capolari quali la Trinità di Masaccio, la Croce di Giotto, il Crocifisso del Brunelleschi.

La Cappella Brancacci è famosa per il bellissmo ciclo di affreschi – testimonianza più rappresentativa del primo Rinascimento – eseguito da Masolino di Panicale, dal Masaccio e terminate da Filippino Lippi. Si trova nel transetto della Basilica del Carmine

Musei gratis ed eventi in Toscana

Anche altre città aprono i propri musei e organizzano eventi. Ad Arezzo dal 6 all’8 marzo si tiene lo Streetfood TruXelection, un contest sul cibo di strada dove potrete assaggiare prelibatezze di ogni tipo vendute da furgonicini.
A Pisa il 1 marzo porte aperte al Museo della Navi con le sue imponenti imbarcazioni di epoca romana. A Siena musei, cinema e teatri aperti: si potrà visitare il Palazzo Pubblico, il Museo Civico e il Duomo. Anche a Livorno tutto aperto con spettacoli e musei civici aperti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMadonna in lacrime al concerto di Parigi: ecco cos’è successo
Articolo successivoSteven Spielberg, la figlia pornostar è stata arrestata: gravissime accuse
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.