Serie B, gol fantasma a Cosenza: arbitro “distratto” e l’Empoli va sotto

“Giallo” a Cosenza nel finale della sfida tra i padroni di casa e l’Empoli: l’arbitro non ha visto il gol fantasma che sarebbe valso il pari ai toscani. 

La penultima giornata di andata del campionato di serie B si è aperta col “giallo” di un gol fantasma non visto dall’arbitro. E’ successo a Cosenza nel finale del match tra i padroni di casa e l’Empoli. All’83’, con la formazione calabrese in vantaggio 1-0, il centrocampista Samuele Ricci ha fatto partire un sinistro dal limite dell’area: la palla ha sbattuto sotto la traversa e poi è rimbalzata nettamente oltre la linea di porta.

Peccato che l’arbitro Ivano Pezzuto non se ne sia accorto, e neppure il suo assistente gli sia stato di aiuto. In serie B non ci sono Var e Goal line technology, e così il gioco è continuato tra le proteste – fragorose quanto inutili – dell’Empoli. La partita si poi conclusa con la vittoria del Cosenza, decisiva la rete di Jaime Baez al 12′ del primo tempo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’Empoli beffato dal gol fantasma

Nel primo tempo i calabresi avevano gestito meglio il gioco, trovando appunto il gol decisivo con Baez al 12’. L’Empoli aveva reagito senza troppa veemenza, e nella ripresa il Cosenza è riuscito a proteggere il vantaggio nonostante un finale ricco di tensione. I toscani avevano trovato il gol con una sassata di Ricci all’83’, ma l’arbitro Pezzuto e i guardalinee non se ne sono accorti. Dopo aver colpito la traversa ed essere rimbalzato ben oltre la linea bianca, il pallone è tornato in campo senza che il direttore di gara concedesse il gol. L’attenzione in questo caso ha lasciato a desiderare, ma le polemiche, quelle sì non mancheranno…

EDS