Bimbo autistico escluso dalla recita, la mamma: “Lo hanno emarginato”

Una mamma affranta ha denunciato il comportamento della scuola del figlio: l’insegnante lo ha escluso il bimbo autistico dalla recita di Natale.

Si avvicinano le festività natalizie, un periodo magico per ogni bambino del pianeta, un periodo in cui si parla di amore, inclusione e buoni sentimenti poiché è il momento dell’anno in cui ci si prepara all’Avvento. Eppure c’è chi di questa atmosfera natalizia non ha saputo cogliere l’essenza ed ha in parte rovinato le festività ad una famiglia. Tutto è successo in una scuola privata del napoletano, nella quale si stava preparando la tradizionale recita natalizia.

Il piccolo spettacolo era stato curato nel dettaglio, i genitori avevano versato le quote per i vestiti ed i bimbi erano pronti a calcare il palcoscenico davanti ad un pubblico che avrebbe apprezzato anche il più madornale strafalcione. Ma ad un tratto quella atmosfera di festa è stata rovinata. Una delle madri, infatti, ha notato che il nome del figlio era stato escluso dalla lista. Il motivo è la sua disabilità, il piccolo è iperattivo, ha un ritardo cognitivo ed un sospetto autismo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bimbo autistico escluso dalla recita: “Un sogno infranto”

Quando nel gruppo WhatsApp delle mamme la donna ha visto che l’unico escluso dalla lista era il figlio si è sentita morire dentro. Intervistata da ‘Tgcom 24‘, la mamma delusa ha dichiarato in lacrime: “Lo so che il mio piccolo non avrebbe partecipato, so che non parla e non riesce a stare in fila, non c’e bisogno che lo sottolineasse la maestra; ma per me era importante anche solo vedere il suo nome su quella lista e vederlo quel giorno lì, a saltare e divertirsi a modo suo, a vedere quel suo sorriso dolce, sogno infranto da chi lo ha emarginato invece di integrarlo”.

L’insegnante si è giustificata dicendo che il bambino non è ancora stato inserito nella legge 104 e non ha dunque un insegnante di sostegno che lo possa aiutare. A tale presa di posizione la donna ha risposto: “É vero, Andrea non ha la 104 e l’insegnante di sostegno ma questo lo sanno benissimo poiché sono in possesso della diagnosi funzionale e di tutte le certificazioni ufficiali”.