Meningite fulminante, un’altra vittima: muore una studentessa di 19 anni

meningite ragazza mortaRegistrato un nuovo caso di meningite fulminante a Brescia: la vittima è una studentessa dell’Università Cattolica di soli 19 anni.

Un’altra vittima della meningite è stata registrata nelle scorse ore a Brescia. Si tratta di una ragazza di 19 anni, una studentessa dell’Università Cattolica al primo anno. Secondo quanto emerso dalla cronaca locale, lunedì scorso la ragazza si trovava nell’appartamento di famiglia a Villongo (Bergamo) quando ha accusato un malore improvviso. I familiari hanno immediatamente chiamato un’ambulanza e la giovane è stata portata d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Spedali Civili di Brescia.

Le sue condizioni apparivano critiche, anche e soprattutto a causa di uno stato febbrile intenso che le dava un forte stato di malessere. A quel punto è apparso necessario un ricovero, ma le cure intraprese per contrastare il malore non sono state sufficienti a salvarle la vita. La studentessa infatti è morta qualche ora dopo. Questa mattina è giunta notizia che a causare il decesso improvviso della giovane sarebbe stata una Meningite fulminante.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Studentessa muore a causa di una meningite fulminante: avviata la profilassi antibiotica per i parenti

Mentre il magistrato di turno ha stabilito l’autopsia sul corpo della studentessa, è stata anche disposta una profilassi antibiotica preventiva per i parenti della vittima e per tutti coloro che sono stati a contatto con lei negli ultimi giorni. Tra questi dunque sono stati inclusi nella misura preventiva anche 90 studenti. Nel contempo il comune di Villongo si è stretto attorno alla famiglia della ragazza in questo momento di lutto.

Il caso di Brescia è il secondo in Italia nel giro di un paio di settimane. Il primo si è verificato a Genova tra il 17 ed il 18 novembre. In quel caso ad essere contagiata dal virus è stata una ragazza di 27 anni, Ilaria Caccia. Ricoverata all’ospedale San Martino, la giovane è morta qualche ora dopo il ricovero.