Home News Patrigno ustiona bimbo di 7 anni con l’acqua bollente: aveva preso un...

Patrigno ustiona bimbo di 7 anni con l’acqua bollente: aveva preso un brutto voto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:16
CONDIVIDI

Patrigno ustiona bimbo di 7 anni con l’acqua bollente: aveva preso un brutto voto. L’uomo voleva punire in questo modo il piccolo per non essere andato bene a scuola.

Patrigno ustiona bimbo

Con una doccia d’acqua bollente ha provocato le ustioni sul cuoio capelluto del bimbo. Questo è stato il gesto compiuto dal patrigno su un bambino di 7 anni. Per l’uomo il piccolo doveva ricevere una punizione esemplare.

Patrigno ustiona bimbo di 7 anni con l’acqua bollente: la punizione doveva essere esemplare

E’ avvenuto nell’abitazione in Texas dove il bambino viveva assieme alla madre e al suo compagno, un uomo di 27 anni. E’ stato lì che il patrigno ha deciso di punire il suo figliastro. La colpa del bimbo per l’uomo era stata quella di aver ricevuto un brutto voto a scuola. Per questo motivo il patrigno ha sottoposto a percosse il piccolo e poi lo ha costretto a fare una doccia di acqua bollente. La temperatura dell’acqua era tale che il bimbo ha riportato gravi ustioni al cuoio capelluto e a parte del corpo. Il bimbo è stato portato in ospedale però solamente due giorni dopo aver ricevuto l’aggressione.

John Terrell, l’uomo che è stato accusato di percosse, è ora sotto processo. Mentre la madre del bambino, Roekeicha Brisby, è accusata di favoreggiamento per non aver soccorso suo figlio immediatamente. Come riportato dal Sun, la donna avrebbe difeso il compagno e se stessa parlando dei fatti accaduti come di un semplice incidente.

Leggi tute le notizie su Google News
Patrigno ustiona bimbo