Cristina Chiabotto nei guai con il fisco: debito da 2 milioni e mezzo

(screenshot video)

L’ex Miss Italia Cristina Chiabotto è stata costretta a chiedere la procedura di liquidazione per sanare un debito con il fisco da 2 milioni e mezzo di euro.

La conduttrice televisiva, nonché ex Miss Italia, Cristina Chiabotto è stata costretta a fare richiesta di procedura di liquidazione per i debiti accumulati. La procedura in questione, chiamata “Salva suicidi“, è stata introdotta con la legge 3 del 2012 proprio per scongiurare le posizioni di crisi debitoria da parte di privati con partita iva e piccoli imprenditori.

La richiesta della showgirl è stata depositata lo scorso 3 giugno ed è stata accettata dal giudice del tribunale di Ivrea nelle scorse ore. A quanto pare i debiti accumulati si attestano intorno ai 2 milioni e mezzo di euro e riguarderebbero per la maggior parte cartelle esattoriali dell’Agenzia delle Entrate.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cristina Chiabotto costretta a vendere i negozi

Grazie alla procedura approvata dal tribunale, Cristina Chiabotto sarà in grado di sanare la propria posizione debitoria con delle rate tratte dalla sua liquidità. Ciò nonostante si è vista costretta a vendere i negozi aperti e gestiti con la sorella a Torino e Borgaro Torinese. Con il ricavato della vendita potrà infatti sanare una prima parte del debito, prima di mettersi in pari rata dopo rata. Secondo quanto riportato da ‘Tgcom 24‘, nei documenti del tribunale non viene fatta menzione del recente matrimonio con Marco Roscio (21 settembre). Stando ad alcuni rumor, la coppia potrebbe essere in attesa anche di un primogenito. Si tratta, però, di un’indiscrezione che ha ancora avuto nessuna conferma.

marco roscio
Marco Roscio con Cristina Chiabotto (Instagram)