Bimbo morto a scuola, la maestra disperata: “Non dimentico quelle grida”

Bimbo morto a scuola
Bimbo morto a scuola, la maestra disperata: “Non dimentico quelle grida”. La donna per il dolore non ha fatto da quel tragico giorno più ritorno a scuola.

Sono trascorsi solo alcuni giorni da quella tragedia. Venerdì scorso, un bimbo di 6 anni è morto cadendo nella tromba delle scale. Il piccolo si trovava nella sua scuola, ovvero l’istituto Pirelli di Milano, ed è deceduto 5 giorni dopo nell’ospedale nel quale era stato ricoverato.

Bimbo morto a scuola: tutto il dolore della maestra

A pochi giorni da quel drammatico evento, a ricordare quei terribili momenti è stata una delle maestre del bambino. La donna, come si legge su tgcom24.mediaset.it, si è dichiarata “Disperata” per aver visto il bimbo sorridere fino a pochi minuti prima. La maestra ha inoltre ricordato “Quelle le grida, il trambusto” di quei momenti, ammettendo infine che ogni volta che entrerà nuovamente in una scuola non potrà che pensare a proprio alunno scomparso.

E’ stato Michele Sarno, l’avvocato della donna, a riportare il racconto della sua assistita. La maestra, insegnante di sostegno, ha abbracciato e fatto le proprie più sentite condoglianze alla famiglia del bimbo. Quella drammatica mattina era in classe assieme alla sua collega, quando il bambino si è recato in bagno accompagnato dalla bidella. L’avvocato della donna ha spiegato quanto il dolore sia stato tale per la sua assistita che dal quel tragico giorno la maestra non è più riuscita a tornare nella sua classe.
Attualmente, per ciò che riguarda le ipotesi di accusa di omicidio colposo contro ignoti, il legale della donna si è detto convinto della mancanza di responsabilità della sua assistita.

Leggi tutte le notizie su Google News