Home News Morto Robert Forster, l’attore rilanciato da Quentin Tarantino

Morto Robert Forster, l’attore rilanciato da Quentin Tarantino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:29
CONDIVIDI

Robert ForsterMorto a Los Angeles, a 78 anni, l’attore Robert Forster. Dopo una lunga carriera venne rilanciato da Quentin Tarantino, sfiorando l’Oscar per ‘Jackie Brown’.

L’agente di Robert Forster ha comunicato questa mattina ai media americani la triste notizia della scomparsa del suo assistito. L’attore americano, tornato in auge a fine anni ’90 grazie alla collaborazione con Quentin Tarantino, è morto in casa dopo una lunga malattia. Pare infatti che fosse malato di tumore al cervello da diversi anni. Se ne va dunque uno dei più grandi caratteristi della storia recente del Cinema hollywoodiano, che ha preso parte a film e serie iconiche.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era Robert Forster

Nato a Rochester, New York, il 13 luglio del 1941, Robert si appassiona alla recitazione sin da bambino. Crescendo, però, intraprende un altro genere di studi e si laurea in psicologia. Non proseguirà con una carriera nell’ambito degli studi, ma lavorerà per diversi anni come venditore di detersivi porta a porta, affiancando all’attività principale quella di attore teatrale. Non passa molto tempo prima che il suo talento venga notato e che debutti al cinema. Il primo film a cui ha preso parte è stato ‘Riflessi in un occhio d’oro‘ (1967) a cui sono seguiti ‘Premiere‘ al fianco di Dustin Hoffman e ‘La notte dell’agguato‘ con Gregory Peck, l’anno successivo.

Tra la fine degli anni ’60 e quella degli anni ’80, Robert Forster ha recitato in decine di pellicole, ma sempre con parti minori e quasi tutte legate ad un personaggio stereotipato. Agli inizi degli anni ’90 si ricicla come attore per serie televisive e per qualche tempo viene chiamato solo per ruoli in film di secondo piano. Sembra che la sua carriera sia arrivata in una fase discendente, ma l’attore torna in grande stile nel 1997 quando Tarantino lo chiama per un ruolo in ‘Jackie Brown‘ e viene addirittura candidato all’Oscar.

Da quel momento in poi Robert torna in auge e recita nel film cult ‘Mullholland Drive‘ di Lynch, in ‘Slevin – Patto Criminale’, ‘Attacco al Potere’, ‘Automata’ e ‘Charlie’s Angeles’. Arrivano parti per serie cult come ‘Twin Peaks‘ e ‘Breaking Bad‘ (è stato anche richiamato per il recente ‘El Camino’ film spin off della serie).