Uccide la ex e ne mangia il cuore, uomo condannato all’ergastolo

Uccide la ex e ne mangia il cuore, condannato all'ergastoloDopo 5 anni di processo Joseph Oberhansley è stato condannato all’ergastolo. L’uomo ha ucciso l’ex fidanzata, l’ha smembrata e ne ha mangiato il cervello.

Il tribunale di Jeffersonville, Indiana, ha deciso di condannare Joseph Oberhansley all’ergastolo per l’omicidio della ex fidanzata Tammy Jo Blanton, avvenuto nel 2014. L’uomo è stato accusato di aver tolto la vita e successivamente sezionato il cadavere della ragazza ed alla fine del processo è stato ritenuto colpevole dai giurati. Nel corso di questi anni ha rifiutato di ottenere l’attenuante dell’infermità mentale, scelta che avrebbe condotto ad una condanna alla pena di morte.

I fatti contestati, come spiegato sopra, risalgono a 5 anni fa, quando la coppia aveva rotto il fidanzamento e Joseph non era riuscito ad accettare la decisione di Tammy. Dopo un periodo di convivenza la donna lo aveva allontanato da casa e deciso di chiudere per sempre la relazione. Lui ha cercato invano di riavvicinarsi alla ex, ma lei non ha voluto saperne e per evitare che entrasse in casa ha deciso di cambiare la serratura della porta. Probabilmente questo ha fatto scattare la furia omicida nell’uomo che l’ha attesa fuori dalla porta e l’ha aggredita in casa.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Uccide la ex e ne mangia il cuore, condannato all’ergastolo

Dopo aver ucciso Tammy, Joseph ne ha messo il cadavere nella vasca da bagno e lo ha sezionato, quindi ne ha estratto il cervello ed il cuore e li ha mangiati. Conclusa la macabra azione di vendetta, l’uomo ha lasciato ciò che restava del corpo della ex fidanzata nel bagno. Il corpo è stato scoperto dalla polizia qualche giorno dopo, quando i familiari, preoccupati dal fatto che non rispondesse al telefono, ne hanno segnalato la scomparsa.

Le indagini hanno subito portato a sospettare di lui. L’uomo aveva un passato violento e nel 2010 era stato condannato per l’omicidio colposo della precedente fidanzata: Joseph aveva aggredito lei e la madre. Gli indizi trovati sulla scena dell’omicidio non hanno lasciato dubbi sulla sua colpevolezza e dopo 5 anni è stata confermata la condanna all’ergastolo.