Home Dove, come e quando Come fare la valigia estiva: il metodo senza stropicciare

Come fare la valigia estiva: il metodo senza stropicciare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:38
CONDIVIDI
 

Come fare la valigia estiva: il metodo per non stropicciare i vestiti, i consigli utili

Le ferree regole delle compagnie aeree low cost sul bagaglio a mano e l’intensificazione dei controlli sui bagagli in aeroporto  rendono il ‘fare la valigia’ un’attività davvero molto stressante. D’altronde già di per sé la preparazione della valigia è un compito arduo da svolgere che prevede lungimiranza e fantasia. C’è chi in valigia non mette nulla, dimenticandosi tutto e chi vorrebbe metterci dentro tutto. Ma ci sono dei metodi che spiegano come fare la valigia. A partire dai consigli su cosa portare a come fare entrare tutto in un piccolo trolley.

I fatidici 10-15  o perfino 8 (dipende dalla compagnia) chili e le (sotto)dimensioni dei bagagli a mano rischiano di far perdere ore preziose e denaro (spesso l’overweight costa più del volo). Ma anche se si viaggia in macchina lo spazio è ristretto e se si viaggia in treno o in pullman è indispensabile potersi muovere con agilità e senza troppe borse. E’ importante dunque saper fare la valigia per non perdere tempo e soldi.

Come fare la valigia estiva

Amici e parenti sono tutti pronti a darvi consigli su come fare la valigia. D’altronde il momento della preparazione del bagaglio riguarda tutti e a tutti mette quel po’ d’ansia in quanto nessuno vuole vedere la propria valigia finire in stiva.

Se viaggiate in estate avete un enorme vantaggio: i capi d’abbigliamento occupano molto meno spazio di quelli invernali. Bastano pochi capi per vestirsi. Le scarpe sono per la maggior parte aperte più facili quindi da incastrare l’una con l’altra. Insomma, è più facile. Ma cosa portare nella valigia estiva?

Abbigliamento da giorno, da spiaggia e da sera. Sono queste le tre combinazioni che dovete tenere a mente per organizzare la vostra valigia estiva. L’abbigliamento da giorno sarà fatto da shorts e maglietta o un abito, quello da spiaggia da un copricostume e un pareo, quello da sera da un vestitino. Oltre a ciò portate un pantalone lungo e una maglia più pesante, una giacca da giorno e una da sera. Poi ovviamente i costumi e il telo da mare. Portate delle ciabattine da spiaggia, delle scarpe aperte da giorno e scarpe per camminate, e una scarpa da sera. Portate qualche accessorio: cappelli, collane, orecchini e una sciarpa leggera.

In base a quella che è poi la vostra destinazione e alla facilità di recuperare prodotti portate con voi il minimo indispensabile (prodotti per la pulizia del corpo e del viso, creme solari e idratanti, trucchi, rasoi, necessaire per la manicure). Portate con voi farmaci (se andate in Paesi esotici munitevi del foglio di vaccinazioni) e informatevi sul sistema sanitario. Ricordatevi i documenti e il filo per ricaricare il telefono.

Cosa mettere in valigia

Sebbene tutti vorrebbero disporre di un guardaroba completo, è necessario pensare a cosa potrebbe davvero servire nella destinazione delle nostre vacanze. Un paio di scarpe comode sono necessarie ovunque; per il resto, è consigliabile selezionare calzature passpartout oppure portare scarpine semplici, che ben si abbinano con i look etno-chic tanto in voga in estate.

Quanto all’abbigliamento, puntare su capi semplici e versatili è una regola d’oro per ogni latitudine; con una camicia o un vestitino di lino (anche stropicciati), ci si sentirà a proprio agio sia su un’isola deserta che ad un happy hour metropolitano. Dal momento che la condivisione del bagaglio potrebbe causare crisi coniugali nelle coppie, è consigliabile disporre di una valigia a persona: quest’accorgimento moltiplica il peso a disposizione di ognuno.

Come fare la valigia

Ora che avete deciso cosa portare bisogna metterlo in valigia. Per occupare meno spazio possibile il consiglio è quello di arrotolare i capi di abbigliamento. Disponete sul letto gli outfit di ogni giorno e arrotolate fra di loro. Creerete così dei rotoli che potrete incastrare facilmente nella valigia. Questo sistema non stropiccia i vestiti.

Tra i diversi accorgimenti il suggerimento è quello di arrotolare le calze nelle scarpe, disporre le scarpe a una a una ai lati della valigia e riempire i buchi con il resto dell’abbigliamento. Molti hotel (e ostelli) oggi offrono tra i servizi il ferro da stiro, quindi arrotolare le magliette potrebbe essere un problema mediamente risolvibile.

Un altro tip interessante riguarda i pantaloni: piuttosto che appoggiarli sul fondo della valigia, potrebbero stare sulla superficie assieme alle salviette, che anche stropicciate non perdono la loro funzione. I prodotti per l’igiene personale vanno messi in ogni spazio possibile e ovviamente ne va portata la confezione più piccola.

Molti viaggiatori low-cost scelgono di indossare durante il viaggio i capi più pesanti come felpe e giacconi (in inverno). Questo accorgimento, oltre a far guadagnare qualche etto in valigia, è utile anche per sopravvivere all’aria condizionata dell’aereo.