Tumore, ragazza si sottopone ad operazioni e chemio: alla fine non era malata

tumore cure inutili
Cure inutili per il tumore: ospedale si accorge di un grosso errore solo un anno dopo – FOTO: viagginews.com

Una donna, madre di due bambini, secondo i medici era affetta da una forma aggressiva di tumore al seno. Dopo un anno di cura la sorpresa amarissima.

Una ragazza ha vissuto un vero e proprio inferno a causa di una terribile diagnosi sbagliata. Lei si chiama Sarah Boyle, ha 30 anni ed è mamma di due bambini. I dottori le avevano fatto sapere di avere una forma di tumore al seno molto aggressiva e che si sarebbe potuta combattere soltanto attraverso delle terapie estenuanti. E così Sarah è stata sottoposta ad una doppia mastectomia oltre che a svariati cicli di chemioterapia. Ma alla fine si è scoperta che il tumore non lo ha mai avuto. La scioccante verità è emersa un anno dopo l’inizio delle cure, quando nel frattempo erano stati messi in atto i due inutili quanto invasivi interventi chirurgici. Ci sono voluti 12 mesi prima che l’ospedale dove la donna si trovava in cura si accorgesse di quale fosse la verità, ammettendo poi di aver compiuto un clamoroso errore. La struttura in cui si è verificato questo incredibile quanto gigantesco caso di malasanità è il ‘Royal Stoke University Hospital’, in Inghilterra. Il fatto di aver ammesso la gigantesca topica sembra già far presagire che i responsabili dell’ospedale dovranno versare un maxi-risarcimento alla donna ed alla sua famiglia.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Tumore, donna sottoposta a cure pesanti senza alcun motivo: non era malata

La diagnosi di tumore mammario triplo giunse alla fine del 2016, e questo avvenne perché, a detta dei legali della parte lesa, un campione di biopsia sarebbe stato registrato in maniera errata. Tesi poi confermata anche da un portavoce dello stesso ospedale. Questi ha parlato di “casualità eccezionalmente rara, è stato un errore umano che ha portato a conseguenze devastanti. Capiamo cosa possano aver passato Sara e la sua famiglia”. E lei, alla stampa inglese, ha detto di aver vissuto nell’angoscia. “Sapere di essere malata di cancro è terribile. Ma poi lo è ancora di più scoprire che non era vero niente, dopo cure pesanti ed inutili. Ed ora vivo anche nella paura di poter sul serio sviluppare la malattia in futuro, per colpa degli impianti mammari che ho”.