Strage a Marchesane, 43enne aggredisce la moglie a colpi di accetta

Continuano i raptus di follia in Italia. Un uomo di 43 anni ha cercato di uccidere la propria moglie a colpi di accetta, poi beve il veleno per tentare il suicidio

Altro episodio spiacevole a Marchesane, frazione di Bassano del Grappa, località veneta vicino Vicenza. Come svelato dall’edizione locale di Rainews un uomo di 43 anni, di origine ghanese, avrebbe tentato di uccidere sua moglie a colpi di accetta per poi tentare il suicidio bevendo del veleno. Ora i due si trovano in condizioni gravi di salute e rischiano la vita dopo il raptus di follia dell’uomo. Le forze dell’ordine sono state avvisate immediatamente da una vicina della coppia, che avrebbe sentito diverse urla, con gli agenti che hanno subito trovato la donna accasciata a terra immersa nel sangue. L’uomo si trova in stato d’arresto dopo l’orribile gesto nonostante le sue gravi condizioni. Nelle prossime ore si potrà conoscere con maggiore certezza la situazione.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Marchesane, i possibili motivi della mattanza

Come svelato dall’edizione de “Il Giornale di Vicenza” il tutto è stato causato da una lite scatenate da motivo di gelosia. L’uomo di 43 anni avrebbe trovato un messaggio sul cellulare della moglie di un altro signore. Ora la stanza, dov’è avvenuto l’orribile gesto, si trova sotto sequestro con l’uomo in stato di arresto e con la procura che ha aperto, inoltre, un fascicolo per tentato omicidio. Gli agenti hanno trovato la donna in una pozza di sangue con diversi colpi sulla schiena, mentre l’uomo avrebbe tentato il suicidio bevendo del veleno e scendendo nel parcheggio dove, poi, è crollato.