Stefano Marinoni, giallo sul 22enne scomparso: ecco le sue ultime parole

Era lo scorso giovedì 4 luglio, intorno alle 19.15, quando Stefano Marinoni uscì di casa per poi scomparire nel nulla: la testimonianza dei suoi familiari.

“Mamma vado a fare una cosa a Novate e torno, ci vediamo per mangiare”: sono state queste le ultime parole di Stefano Marinoni, il 22enne di Baranzate di Bollate, nel Milanese. Era lo scorso giovedì 4 luglio, intorno alle 19.15, quando il giovane uscì di casa per poi scomparire nel nulla. L’ultima a vederlo è stata appunto la madre. Col passare delle ore, l’angoscia della donna e del resto della sua famiglia (il papà Marco Marinoni e le due sorelle maggiori) non fa che aumentare.

“È tutto davvero molto strano – dice il papà -, Stefano si è allontanato da casa in macchina, una Smart bianca che aveva appena preso, e di cui andava fiero. La sua prima auto. In casa ha lasciato il portafogli con i documenti, compresa la patente. Si è portato via solo il telefonino, che però sin dalle prime chiamate è risultato essere spento”. Insomma, almeno a giudicare dalle apparenze non si può certo dire che avesse pianificato una fuga. E allora, cosa può essere successo?

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ipotesi del papà di Stefano Marinoni

Il papà di Stefano descrive il ragazzo come “un tipo molto oculato, preciso” che “non lascerebbe mai a casa soldi e documenti, e se tarda dieci minuti rispetto all’ora di cena, è uno che telefona per avvertire”. Insomma, quanto accaduto non rientra assolutamente nelle sue abitudini di comportamento. Né il ragazzo ha mai dato segni che possano far pensare a qualche forma di disagio personale. Anzi, ultimamente tutto sembrava andare per il meglio: “Ha appena trovato un nuovo lavoro presso un’azienda, fa l’elettricista, davvero non capiamo che cosa possa averlo indotto a uscire di casa in modo così precipitoso, possiamo supporre che abbia ricevuto una telefonata prima di andare via. È un ragazzo con una vita sociale normale. Esce solo nel fine settimana e non ha una comitiva di amici fissa”.

Stefano, che vive a Baranzate, aveva detto di doversi recare nel vicino comune di Novate Milanese – a pochi km di distanza, percorribili in pochi minuti – senza però spiegare perché. Indossava scarpe sportive, maglione e pantaloni corti scuri di cui per ora non c’è traccia. Anche la sua Smart bianca con tettuccio nero, targata FF355BT, si è a quanto pare volatilizzata. La scomparsa del ragazzo è stata regolarmente denunciata ai Carabinieri e i suoi familiari, disperati, invitano ad avvertire le forze dell’ordine in caso di avvistamenti o informazioni utili, con l’auspicio che non sia già troppo tardi.

EDS