Home News Chi l’ha Visto, Marco Vannini e la sua morte ancora senza spiegazione:...

Chi l’ha Visto, Marco Vannini e la sua morte ancora senza spiegazione: nuovi sviluppi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:01
CONDIVIDI
Marco Vannini
A ‘Chi l’ha Visto’ si parlerà ancora di Marco Vannini – FOTO: Facebook

Il caso di Marco Vannini presenta ancora dei grossi dubbi, nonostante le condanne arrivate ai componenti della famiglia Ciontoli. Chi gli sparò davvero?.

Verrà trattato di nuovo anche il caso di Marco Vannini questa sera nella puntata di ‘Chi l’ha Visto’ del 26 giugno. Tanti sono i retroscena e gli elementi ritenuti inediti emersi in questi 4 anni e qualche settimana da quando avvenne l’assurdo assassinio dello sfortunato 20enne. Ci sono ancora dei punti di domanda che ancora sembrano senza risposta. E questo nonostante la giustizia si sia espressa, con delle pene per tutti i componenti della famiglia Ciontoli, ritenute però dai più troppo lievi. Antonio Ciontoli, il capofamiglia, ha sempre ammesso di aver sparato il colpo di arma da fuoco da una pistola di piccolo calibro tenuta in bagno. Ma si pensa che in realtà l’autore fosse il figlio Federico, e che suo padre lo abbia sempre coperto durante tutto questo tempo. Roberto Izzo, ex comandante dei carabinieri della caserma di Ladispoli, è stato interrogato dalla procura. Attualmente risulta indagato per favoreggiamento e per falsa testimonianza, in merito ad altre dichiarazioni rilasciate in passato.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Marco Vannini, le parole di Davide Vannicola contro Izzo

Contro di lui c’è anche la deposizione di Davide Vannicola, un uomo che ha dato via con le sue parole ad una seconda inchiesta relativa alla controversa morte di Marco Vannini. La madre del ragazzo, Marina Conte, ha affermato proprio a ‘Chi l’ha Visto’ di ritenere tutti colpevoli. Ed esige che la verità venga finalmente a galla. La figura di Vannicola risulta importante in quanto da lui si è appreso del rapporto di amicizia tra Izzo ed Antonio Ciontoli, e che proprio Izzo gli avrebbe confidato che a sparare a Marco sarebbe stato Federico Ciontoli. Tante altre sono state le persone sottoposte ad interrogatorio: tra questi la compagna di Vannicola, l’ex moglie di Izzo ed anche altri individui che intrattengono rapporti stretti con quest’ultimo, inclusi tre carabinieri.