CONDIVIDI

Petroliere a fuoco, il ministro: “Sono state attaccate”. Due petroliere hanno preso fuoco questa mattina nel Golfo dell’Oman. Per il ministro non si è trattato di un incidente.

Si trovavano nel Golfo dell’Oman le due petroliere alle quali ha prestato soccorso la Marina statunitense questa mattina. Le due imbarcazioni aveano preso fuoco probabilmente a causa di incendi divampati a bordo o di possibili esplosioni.

Petroliere a fuoco, per il ministro giapponese non è stato un incidente

Ciò che avvenuto questa mattina non è parso però un incidente al ministro del Commercio giapponese Hiroshige Seko, il quale ha sostenuto che le petroliere in questione avessero invece subito un attacco. Le imbarcazioni trasportavano carichi nipponici e ciò che è avvenuto questa mattina è accaduto in concomitanza con la prima visita in Iran dal 1979 di un primo ministro giapponese. Shinzo Abe si trova infatti nel Paese in questo periodo. Il ministro ha informato i media di stare lavorando alla raccolta di informazioni sul caso e di aver aperto un tavolo di emergenza per affrontare la situazione. A causa delle minacce di sanzioni da parte degli Stati Uniti, il Giappone ha recentemente bloccato le importazioni petrolifere dall’Iran, aumentando quelle invece dagli Emirati Arabi Uniti e dal Qatar.
L’Iran ha provveduto al soccorso degli equipaggi evacuati dalle imbarcazioni, sulle quali si trovavano 44 persone.

Leggi tutte le notizie su Google News

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore