Home News Ravenna, ufficiale accoltellato durante le “prove” per la parata del 2 giugno

Ravenna, ufficiale accoltellato durante le “prove” per la parata del 2 giugno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:05
CONDIVIDI

Questa mattina in piazza del Popolo a Ravenna un ufficiale della Capitaneria di Porto di Ravenna è stato aggredito da una giovane moldava.

Era impegnato nelle prove delle celebrazioni per la Festa della Repubblica a Ravenna, in piazza del Popolo, quando una donna gli si è fiondata addosso e lo ha accoltellato. La vittima è un capitano di vascello della Guardia Costiera di 42 anni, mentre la responsabile dell’aggressione è una moldava sui 40 anni, a quanto pare con problemi psichici.

La donna è stata subito fermata e sul posto sono poi intervenuti gli operatori del 118 che hanno portato il ferito (per fortuna lievemente) in ospedale. Dopo i rituali accertamenti, l’uomo è stato dimesso in tarda mattinata. Non è ancora chiaro cosa sia accaduto e, soprattutto, perché la donna si sia scagliata contro il militare.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il racconto del Comandante e il commento del sindaco

L’aggressione sarebbe avvenuta al termine delle prove per il picchetto e alzabandiera in vista delle celebrazioni di domenica prossima, 2 giugno. I testimoni hanno riferito che la donna si è improvvisamente avvicinata all’ufficiale e lo ha ferito con un coltello. L’uomo sarebbe riuscito a reagire, dopo di che sono subito intervenuti gli altri militari presenti in piazza per cercare di bloccare la donna. Che è stata infine arrestata grazie all’intervento del comandante della Polizia locale Andrea Giacomini.

“Mi trovavo per caso in piazza del Popolo – ha raccontato Giacomini -. Ero là per un rapido sopralluogo in vista delle Celebrazioni del 2 giugno. Quando sono arrivato, la donna aveva già accoltellato il Comandante di Vascello Diego Tomat, Capo Reparto Operativo della Guardia Costiera di Ravenna, presente sul posto per dirigere le prove e dare indicazioni e ordini ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine in piazza”.

“L’ipotesi più plausibile, al momento – continua  Giacomini – è che la donna abbia colpito il Comandante di Vascello, ritenendolo il più alto in comando. Quando mi sono reso conto di ciò che era appena accaduto, ho fermato la donna, immobilizzandola e poi ammanettandola, facendomi prestare le manette da un poliziotto della Prefettura. La donna è stata identificata: si tratta di una moldava di circa 40 anni, con qualche problema mentale e piccoli precedenti”.

Anche il Sindaco Michele de Pascale ha commentato l’accaduto: “Ho chiamato il Comandante di Vascello Diego Tomat per esprimergli il massimo della solidarietà e della vicinanza da parte di tutta la città. L’ufficiale è stato portato al pronto soccorso e fortunatamente non ha riportato lesioni gravi. Un grande ringraziamento alla Polizia locale che intervenendo prontamente ha evitato il peggio e ai Carabinieri sempre pronti a fornire un importante supporto”.

EDS