Home News Antonella Barbieri uccise i suoi 2 figli, il giudice l’assolve: ecco perché

Antonella Barbieri uccise i suoi 2 figli, il giudice l’assolve: ecco perché

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:29
CONDIVIDI

Antonella Barbieri uccise i suoi 2 figli, il giudice l’assolve: ecco perché il tribunale di Mantova ha deciso così. Secondo il giudice la donna era incapace di intendere e di volere.

Ha compiuto il più atroce dei delitti di cui una madre si possa macchiare: l’uccisione dei suoi figli. Ma il tribunale di Mantova ha deciso di assolverla: secondo il giudice che si è occupato del caso, infatti, la mamma-killer era incapace di intendere e di volere al momento del folle gesto. La sentenza è stata emessa poco dopo le 14 di oggi e, com’è facile immaginare, sta già sollevando parecchie polemiche.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La cronaca di un orrendo delitto

I fatti risalgono al 7 dicembre del 2017. Quel giorno Antonella Barbieri, 41 anni, uccise barbaramente a Suzzara (Mantova) e Luzzara (Reggio Emilia) i figli Lorenzo Zeus, di cinque anni, e Kim, di due, nati dal matrimonio con l’ex rubgista Andrea Benatti. Poi tentò di togliersi la vita, ma senza riuscirci. La sentenza era per altro prevedibile, visti gli esiti delle perizie psichiatriche cui la donna è stata sottoposta.

Secondo quanto stabilito dal giudice per le indagini preliminari Matteo Grimaldi, la donna – attualmente reclusa nella Rems (Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza) di Castiglione delle Stiviere – dovrà rimanere ricoverata per dieci anni in una di queste strutture (gli ex ospedali psichiatrici giudiziari).

EDS