Matrimonio Pamela Prati, compensi e truffa: il caso in parlamento – VIDEO

0
1

Il curioso caso del matrimonio di Pamela Prati è arrivato persino in parlamento: un deputato del PD ha richiesto un’interrogazione parlamentare per conoscere il compenso corrisposto alla soubrette per la sua partecipazione a ‘Domenica In’.

Il deputato del Partito Democratico Michele Anzaldi ha richiesto delucidazioni sul compenso corrisposto a Pamela Prati dalla Rai. La soubrette, infatti, era stata ospite di Mara Venier a ‘Domenica In’ per raccontare i dettagli del matrimonio che poi è saltato a causa delle recenti polemiche. A tal fine il polito ha posto un’interrogazione parlamentare al presidente ed all’amministratore delegato dell’emittente pubblica dichiarando: “Sono state annunciate notizie successivamente rivelatesi false, come il matrimonio della Prati e altri particolari sul suo presunto marito, in seguito smentiti dalla stessa artista” e dunque si è chiesto del compenso poiché: “Nel caso in cui la partecipazione sia stata retribuita con un compenso economico, al danno di immagine si sommerebbe anche l’ancor più grave danno economico”.

Alle richieste del deputato la Rai ha risposto con un comunicato nel quale si legge: “In merito all’interrogazione in oggetto si informa quanto segue. Per la partecipazione alla trasmissione in questione Pamela Prati ha percepito un compenso complessivo di poco più di 3 mila euro. Comprensivo di una quota a titolo di sfruttamento di immagini private fornite da lei stessa”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI