Bergamo, 20mila euro “dimenticati” al bancomat: succede l’incredibile

0
1

Il consistente malloppo era stato “dimenticato” allo sportello bancomat. E lui ha dato a tutti una grande lezione di onestà.

Si era avvicinato allo sportello bancomat per prelevare e ha trovato ben 20mila euro “dimenticati” nel vano dei versamenti. E già questa è una notizia. Ma quel che, in tempi di malcostume e soprusi imperanti, ha colpito tutti è stata la sua reazione di fronte a quell’invitante malloppo: invece di approfittare della situazione per arricchirsi, ha chiamato i carabinieri e ha fatto restituire l’intera somma al legittimo proprietario.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La coraggiosa scelta del “benefattore”

E’ successo a Urgnano, in provincia di Bergamo, nella giornata di ieri, domenica 12 maggio. L’uomo autore della singolare “scoperta” allo sportello bancomat del paese ha subito avvisato i militari dell’Arma di aver trovato la cassa continua aperta con all’interno contanti e assegni per diverse migliaia di euro: circa 20mila in tutto, si è appreso in un secondo momento. “C’è qualcosa che non va, venite”, ha detto ai Carabinieri, quasi increduli, per telefono.

Poi, una volta giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno dovuto constatare che era tutto vero. La cassa continua non aveva “ingoiato”, a causa di un guasto, un’ingente quantità di banconote e assegni. Fatte le debite ricerche, grazie alla distinta di versamenti, il proprietario dei 20mila euro in questione, un commerciante del posto, è stato rintracciato e contattato. In tal modo ha potuto riavere indietro quanto gli spettava. E il “benefattore” che ha resistito alla tentazione di fare il furbetto andrà ora una buona ricompensa per il suo gesto di grande onestà. Una storia a lieto fine, dunque, di quelle che fanno bene anche al cuore.

EDS