Home News La ricerca: “Credere in Dio e fare esperienze di fede fa bene...

La ricerca: “Credere in Dio e fare esperienze di fede fa bene alla salute”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:32
CONDIVIDI

I risultati della ricerca di un team di biologi e psicologi americani: “Credere in Dio e fare esperienze di fede fa bene alla salute”.

credere in dio
(Pixabay)

Le persone nel corso dei millenni hanno riferito di aver avuto esperienze di ‘incontro’ con Dio: stando a una ricerca su migliaia di persone, effettuata da un team di biologi e psicologi della Johns Hopkins University School of Medicine, e pubblicata su Science Daily, oltre i due terzi degli atei perdono quell’etichetta dopo aver fatto un’esperienza di fede. Inoltre, dicono i ricercatori, la maggioranza degli intervistati ha attribuito dei duraturi cambiamenti positivi nella loro salute psicologica.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

I risultati della ricerca sull’esperienza personale con la fede

Roland Griffiths, Ph.D., professore di psichiatria e scienze comportamentali alla Johns Hopkins University School of Medicine, ha spiegato: “Esperienze che le persone descrivono come incontri con Dio o con un rappresentante di Dio sono state riportate per migliaia di anni e probabilmente costituiscono la base di molte delle religioni del mondo. E sebbene la medicina occidentale moderna non consideri tipicamente esperienze spirituali o religiose come uno degli strumenti di lotta contro la malattia, i nostri risultati suggeriscono che questi incontri spesso portano a miglioramenti nella salute mentale”.

Circa il 75% degli intervistati ha valutato la propria esperienza di “Incontro con Dio” tra le più significative spiritualmente nella loro vita, e tutti hanno attribuito cambiamenti positivi alla soddisfazione, allo scopo e al significato della vita. Griffiths ha sottolineato ancora: “Continuare a esplorare queste esperienze può fornire nuove intuizioni su quanto la fede possa essere importante”.