Home News Tragedia a Frosinone, Daniele precipita per 15 metri e muore a 19...

Tragedia a Frosinone, Daniele precipita per 15 metri e muore a 19 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:56
CONDIVIDI

Daniele precipita per 15 metri e muore a 19 anniDaniele Arduini ha perso la vita questo pomeriggio dopo essere precipitato per 15 metri da una tromba delle scale di un parcheggio multipiano.

Frosinone piange la scomparsa di un ragazzo di soli 19 anni, trovato morto all’interno di un parcheggio multipiano oggi pomeriggio. Secondo quanto emerso dai quotidiani locali, a trovarlo sarebbe stata una donna che aveva appena fatto il suo ingresso nel parcheggio. Dopo aver trovato il corpo senza vita del ragazzo, questa ha immediatamente chiamato i soccorsi. Quando questi sono giunti sul luogo, per il ragazzo non c’era più nulla da fare, l’impatto con il suolo è stato fatale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Daniele precipita per 15 metri e muore a soli 19 anni, i Carabinieri indagano sull’accaduto

Sul luogo del ritrovamento sono giunti anche i Carabinieri che nelle scorse ore si sono occupati di esaminare la scena per cercare indizi che possano aiutare a comprendere la dinamica dell’accaduto. Allo stato attuale delle indagini non viene esclusa nessuna ipotesi, il giovane potrebbe aver deciso di suicidarsi, così come essere divenuto vittima di un fatale incidente o ancora vittima di un omicidio. Nel corso delle ore sono state diffuse alcune informazioni sul deceduto. Secondo quanto riferito da ‘Il Messagero‘, il ragazzo si chiamava Daniele Arduini, aveva 19 anni ed era originario di Torrice (Frosinone).

Nella vita amava cantare e cercava di fare diventare questa sua passione una professione: come molti suoi coetanei Daniele era appassionato di musica rap e cercava di emergere come rapper. Il giovane aveva anche pubblicato un primo album dal titolo ‘Blind Laught‘ su Spotify. Un’altra delle sue passioni era il parkour, sport estremo molto in voga qualche anno fa che consiste nel compiere acrobazie in mezzo alla città, il più delle volte da altezze vertiginose. Proprio questa passione apre all’ipotesi che la caduta possa essere stata frutto di un’evoluzione andata male.