CONDIVIDI
Sigfrido Ranucci chi è giornalista
(Facebook)

Sigfrido Ranucci è uno dei più importanti giornalisti d’inchiesta italiani, dal 2017 è alla conduzione di Report: scopriamo qualcosa in più su di lui.

Ha condotto alcune delle più importanti inchieste in Italia e non solo, aprendo dibattiti e perfino processi in tutto il mondo. Stiamo parlando di Sigfrido Ranucci, uno dei più noti giornalisti d’inchiesta del nostro Paese e conduttore della trasmissione Report dal 27 marzo del 2017. E’ un volto storico della televisione pubblica, ha curato reportage che hanno fatto la storia della Rai e tutt’oggi è apprezzatissimo dal pubblico italiano. Da lunedì 18 marzo torna al timone di Report per la nuova edizione del programma, in onda su Rai 3, pronto a scomodare ancora l’opinione pubblica. Ma chi è Sigfrido Ranucci? Scopriamo qualcosa in più su di lui.

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Leggi anche -> Report, stasera l’attesa puntata sulla Juventus: “Clamorose rivelazioni”

Sigfrido Ranucci, chi è: età e carriera del famoso giornalista d’inchiesta

Nato a Roma il 24 agosto 1961, Sigfrido Ranucci si è laureato in Lettere all’Università Sapienza. Ha iniziato lavorando per lo storico quotidiano Paese Sera, per poi entrare in Rai nel 1989 e precisamente al Tg3. La sua attitudine da giornalista d’inchiesta viene notata dai vertici della tv di Stato e così dal 1997 inizia a collaborare con Rai International e Rai News. Nel 1999 viene inviato nei Balcani, ma è nel 2001 che ottiene grandissima visibilità quando viene mandato a New York per seguire l’evoluzione post-attentati dell’11 settembre. Nel corso degli anni, Sigfrido Ranucci ha realizzato inchieste importanti sul traffico illecito di rifiuti, sulla mafia e anche sull’uso di armi non convenzionali. E’ stato lui a denunciare l’uso del fosforo bianco da parte dell’esercito americano nei combattimenti di Falluja, in Iraq, scatenando le reazioni dei media di tutto il mondo. E’ stato lui, nel 2001, a scovare l’ultima intervista da vivo di Paolo Borsellino, registrata qualche ora prima della strage di Capaci. Dal 2006, Ranucci collabora con Report in qualità di autore, per poi diventarne conduttore nel 2017.

Sigfrido Ranucci, la vita privata

Molto riservato per quanto riguarda la sua vita privata, di Sigfrido Ranucci si sa certamente che ha figli. Nell’aprile del 2017, infatti, il giornalista ha scritto una lettera al Corriere della Sera per alcune precisazioni riguardo un servizio di Report in tema di vaccinazioni. Il senso di quell’inchiesta venne intesa dall’opinione pubblica come contrario ai vaccini obbligatori. “Se è stato compreso in questo modo, prestando di conseguenza il fianco a strumentalizzazioni, significa che non sono stato sufficientemente chiaro. Di questo mi assumo ogni responsabilità, e anticipo attraverso il suo giornale l’intenzione di fornire ogni chiarimento ai telespettatori nella prossima puntata di Report. Ci tengo a ribadire l’importanza delle vaccinazioni obbligatorie e quelle consigliate anche perché ho sempre fatto vaccinare i miei figli”, scrisse il giornalista.