Home Enogastronomia L’alimento più cool per l’estate? Il Salmone, ecco perché fa bene

L’alimento più cool per l’estate? Il Salmone, ecco perché fa bene

CONDIVIDI

salmone-alimento-cool-estate

Il salmone fa bene al corpo ed è l’alimento cool da mangiare in estate, ecco perché.
Spesso abbiamo parlato di cibi strani o alimenti particolari provenienti dalle zone più lontane del mondo che hanno dei benefici e sono ricchi di vitamine o componenti nutritivi importanti per la salute del nostro corpo. Alle volte però non serve guardare così lontano per trovare un beneficio in un alimento specifico. Il salmone è dietro casa!

Leggi anche: Ecco dove mangiare il miglior pesce d’Italia spendendo poco

Quali sono le qualità del salmone?

Per aiutare infatti cuore e cervello, portare il salmone in tavola qualche volta la settimana garantisce a chi lo mangia la giusta quantità di grassi polinsaturi, gli Omega 3 e un giusto concentrato di Epa (acido eicosapentaenoico) e Dha (acido docosaesaenoico). Questi elementi riescono ad aiutare il nostro cuore e la circolazione sanguigna limitando la formazione dei trombi e che possono andare a bloccare le arterie e causare infarti ed ictus. Ma non solo, il salmone ha anche la capacità di aiutare il cervello prevenendo alcune malattie degenerative. Grazie alla capacità antinfiammatoria insita proprio questo tipo di pesce aiuta la memoria, il tono dell’umore, e il cervello rimane sempre attivo riducendo il declino cognitivo e malattie.

Come consumare il salmone?

Come è ovvio il salmone è anche una un alimento ricco di proteine, vitamine e sali minerali come fosforo e selenio e, seppur grasso, questo è un cibo anche allo stesso tempo molto salutare e aiuta anche la salute di ossa e denti, grazie alla vitamina B6 stimola le funzioni cerebrali e previene anche l’invecchiamento. Un consiglio che vi diamo è quello di mangiare salmone sempre dopo che averlo accuratamente cucinato perché il calore riesce ad uccidere le eventuali sostanze tossiche. Ovviamente il salmone però si mangia anche crudo, ma prima di consumarlo dovrebbe essere congelato da chi lo vende a meno 20 gradi per almeno 24 ore. Quindi se state per consumarlo crudo, prima dovreste chiedere se è stato effettuato il congelamento cosiddetto preventivo al pesce.

(Fonte Immagini Pixabay)