Roma, cade dal tetto a causa del forte vento, schiaccia il figlio e lo uccide

Il 14enne stava aiutando il papà a riparare una tettoia a sei metri da terra, quando l’uomo, a causa del forte vento, gli è piombato addosso.

L’ondata di maltempo che si sta abbattendo in queste ore sull’Italia intera ha fatto un’altra vittima, dopo la strage di Frosinone, in via Traversa del Grillo a Capena, alle porte di Roma. Per una tragica fatalità, oggi pomeriggio un uomo è caduto dal tetto di uno stabile sede della sua ditta di legnami, schiacciando il figlio di 14 anni, Pasquale P., che si trovava sotto di lui e uccidendolo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La dinamica di una tragica fatalità

Il tetto in questione era stato per l’appunto danneggiato dal maltempo e l’uomo era salito per rimediare mentre il figliolo da sotto lo guardava, pronto a intervenire in caso di necessità. Ma all’improvviso il papà ha perso l’equilibrio, probabilmente a causa di una raffica di vento, ed è caduto da un’altezza di sei metri, schiacciando letteralmente il figlio che si trovava accanto alla scala.

Purtroppo ogni tentativo di soccorso è stato inutile: per il 14enne non c’è stato nulla da fare, mentre il padre è rimasto illeso. Sul posto sono giunti per tutti i rilievi e gli accertamenti di rito i Carabinieri della stazione di Capena e i colleghi della compagnia di Monterotondo, mentre la salma è stata posta a disposizione dell’autorità giudiziaria di Tivoli.

L’Amministrazione Comunale di Capena intanto ha diramato una nota nella quale esprime vicinanza al dolore che ha colpito questa famiglia e sconvolto l’intera comunità, annunciando che di aver ritenuto doveroso annullare tutte le attività legate al carnevale in programma per la giornata di domani, domenica 24 febbraio.

EDS