Aggressione a Marsiglia, poi gli spari: ci sono morti e feriti

Aggressione in pieno centro a Marsiglia sulla Canebiere, prima le coltellate poi gli spari: interviene la polizia, ci sono morti e feriti.

marsiglia aggressione
(BORIS HORVAT/AFP/Getty Images)

Un uomo ha accoltellato diversi passanti sulla Canebière di Marsiglia oggi pomeriggio, prima di essere lui stesso ferito dalla polizia con un’arma da fuoco, secondo i vigili del fuoco e la polizia. Sembra che due delle persone accoltellate non siano in pericolo di vita. Quando la polizia è arrivata nella strada principale del centro, l’aggressore ha estratto una pistola e la polizia ha risposto al fuoco.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il bilancio della sparatoria a Marsiglia

L’aggressore, ferito gravemente dalla polizia che ha reagito prontamente, sarebbe rimasto colpito a morte, stando alle prime fonti. Secondo il quotidiano regionale La Provence, i fatti si sono svolti questo pomeriggio sulla famosa Canebière, vicino alla stazione di polizia di Noailles. Alcune fonti parlano di quattro passanti feriti nell’agguato, avvenuto all’angolo di rue de Rome, in prossimità di rue d’Aubagne, dove nelle scorse settimane si è consumata una grave tragedia.

Fonti vicine al quotidiano La Provence, sostengono che sarebbe morto l’aggressore. Quest’uomo sarebbe un individuo di 36 anni, senza fissa dimora, che nel 2003 si era reso protagonista di un omicidio. Non si tratterebbe, almeno da quanto si apprende, di un episodio legato al terrorismo. Secondo alcune informazioni, uno dei feriti sarebbe stato colpito al collo e si troverebbe in uno stato preoccupante di salute. La Canebière è un viale che sfocia al Vecchio Porto, fino a diversi anni fa uno dei luoghi ritenuti tra i più pericolosi d’Europa, ma da un po’ di tempo diventato meta turistica.