Bimba massacrata dal compagno, la mamma: “Non lo abbandono”

la mamma: "Non lo abbandono"Un uomo di 24 anni è stato arrestato a Genzano (Roma) per aver malmenato una bambina di 22 mesi, la madre della piccola condanna il gesto dell’uomo ma dice di non volerlo abbandonare.

A distanza di poco più di due settimane dalla tragedia di Cardito, a Genzano si è verificato un altro episodio di violenza contro una bambina. Anche in questo caso il colpevole è il compagno della madre, il quale, lasciato solo in casa, si è scagliato contro la bambina colpendola, mordendola e graffiandola. Quando la donna è tornata in casa ed ha visto le condizioni della piccola si è subito recata in ospedale di Genzano che in quel momento era chiuso. I vigilantes hanno immediatamente chiamato i soccorsi e la bimba, in fin di vita, è stata trasportata d’urgenza al Bambin Gesù di Roma.

In ospedale la donna ha spiegato che la piccola era stata ridotta così dal compagno, i medici hanno avvertito le forze dell’ordine che si sono occupate di arrestare l’uomo con l’accusa di tentato omicidio. Agli agenti che lo hanno arrestato, l’uomo ha detto che si è trattato di un “Raptus” e che non voleva farlo. Pare che non fosse la prima volta che la piccola venisse percossa, l’uomo conviveva con la compagna solo da due mesi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bimba massacrata a Roma, la mamma: “Non lo abbandono, è malato”

Intervistata sulla violenta reazione del compagno ai danni della figlia, la madre ha spiegato che il compagno è malato: “Sua madre mi ha spiegato che è malato, ha una specie di schizofrenia. Io lo amo, ma non so se riesco a perdonarlo. Lo so cosa penseranno tutti di me, che sono una madre disgraziata, ma lui è la mia vita”. La donna non vuole discolparlo, ma semplicemente fare capire che non era realmente in grado di controllarsi, quindi chiede che venga aiutato oltre che punito: “E’ giusto che sia in carcere, ma devono aiutarlo perché lui non vuole prendere le medicine. Io comunque non lo abbandono”.