CONDIVIDI
nada sanremo cantante duetto motta
(Facebook)

Tra i duetti che animeranno la penultima serata del Festival di Sanremo ci sarà quello tra Motta e Nada. Scopriamo qualcosa in più su quest’ultima.

La quarta e penultima serata del Festival di Sanremo sarà dedicata ai duetti dei big. Francesco Motta, noto come Motta, ha scelto Nada Malanima, meglio nota come Nada, per farsi affiancare nel suo brano ‘Dov’è l’Italia’. La cantautrice, attrice e scrittrice italiana è nata a Gabbro (in provincia di Livorno) il 17 novembre del 1953. In carriera ha spaziato tra diversi generi. Dal pop, suo grande ‘amore’, al rock, attraversando anche una fase in cui si è dedicata alla musica d’autore.

Leggi anche -> Motta Dov’è l’Italia, testo e video del brano di Sanremo 2019

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Nada, chi è: età e carriera della cantante ‘prodigio’ a Sanremo

La carriera di Nada è iniziata come un fulmine a ciel sereno.  A soli 15 anni, infatti, debutta al Festival di Sanremo con ‘Ma che freddo fa’. Il brano scorre via leggero, è melodioso e resta al primo posto in hit-parade per cinque settimane. La cantante acquisisce così un’immediata popolarità anche fuori dall’Italia, soprattutto in Spagna e Giappone, guadagnandosi l’appellativo di ‘Pulcino del Gabbro’. Nada non si ferma e nel 1971, appena due anni dopo, trionfa a Sanremo con quello che resta forse il suo brano più famoso, ‘Il cuore è uno zingaro’. Complessivamente, Nada ha partecipato a 7 edizioni del Festival e a 9 del Festivalbar. L’ultimo posto all’Ariston nel 1987 con ‘Bolero’ la spinse a ritirarsi dalle scene musicali per cinque anni. Nada ha riacquisito grande popolarità nel 2016. La sua canzone ‘Senza un perché’, datata 2004, viene scelta da Paolo Sorrentino per la quarta puntata della prima stagione di ‘The Young Pope’, arrivando al secondo posto tra i brani rock più venduti di iTunes.

Nada, vita privata: il matrimonio con Manzoli e le origini del nome

Nada è sposata con Gerry Manzoli, bassista dei Camaleonti. I due hanno avuto una figlia, Carlotta. Relativamente alle origini del suo nome, la cantante ha spiegato in un’intervista a Repubblica: “Mia madre mi raccontò che una zingara leggendole la mano disse che avrebbe avuto una bambina che avrebbe viaggiato e avuto successo. Il nome della zingara era Nada. Per questo mi chiamò così. Non so se la storia sia vera. Mi piace pensarlo”