Home News Terremoto a L’Aquila, scossa di 3.6: cosa è successo e la situazione...

Terremoto a L’Aquila, scossa di 3.6: cosa è successo e la situazione attuale

CONDIVIDI

cos'e successo e qual è la situazione attualeTerremoto a L’Aquila, registrata una scossa di magnitudo 3.6: scopriamo cos’è successo e qual è la situazione attuale.

La terra torna a tremare in Abruzzo, in provincia di L’Aquila, con una scossa di terremoto di magnitudo 3.6. Il sisma, con epicentro a Pizzoli (paese in provincia del capoluogo abruzzese), è stato avvertito distintamente a L’Aquila, in tutto l’Abruzzo ed in maniera più lieve nelle regioni confinanti. Si è trattato di una scossa di entità lieve che è stata avvertita distintamente a causa della profondità superficiale della sua origine (solo 10 chilometri di profondità). Al momento non ci sono segnalazioni di eventuali danni strutturali o di vittime, ma data la bassa intensità della scossa non c’è ragione di pensare che simili aggiornamenti possano essere forniti nelle prossime ore.

Resta la paura per una popolazione che 9 anni fa (quasi 10 in realtà) è stata colpita duramente dal terremoto e che ancora oggi sconta i danni subiti in quella occasione. Probabile che si tratti di scosse di assestamento, mentre non si può parlare di sciame sismico sebbene ci siano state due scosse appena tre giorni fa con epicentro a Campotosto (sempre provincia di L’Aquila), ma di intensità ancora minore (2.6 la prima e 2.4 la seconda) .

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Terremoto a L’Aquila: il dramma del 2009

Il terremoto a L’Aquila del 2009 consiste in una serie di eventi sismici che sono iniziati nel dicembre del 2008 e sono continuati fino all’aprile del 2009. Proprio ad inizio aprile, il 6, si è verificata la scossa principale: un terremoto di magnitudo 6.3 che ha causato il crollo di diverse abitazioni. A causa del micidiale evento sismico sono morte 309 persone (ogni anno il 6 aprile vengono suonati 309 rintocchi di campana per ricordarle), ma anche 1.600 feriti e migliaia di sfollati. I danni stimati per quella tragedia, la più consistente insieme a quella di Amatrice e Macerata tra il 2016 ed il 2017, sono all’incirca di 10 miliardi di euro.