CONDIVIDI
Prodigi Daniele Muzio
(screenshot video)

Prodigi – La musica è vita: chi è Daniele Muzio, il bambino prodigio passato da concorrente nel 2017 a conduttore quest’anno.

Torna per il secondo anno consecutivo, Prodigi – La musica è vita, lo show che vedrà esibirsi su Raiuno nove giovanissimi talenti nella danza, nel canto e nella musica. Il programma condotto da Flavio Insinna vedrà alla co-conduzione un ragazzo che a chi ha seguito la scorsa edizione del programma dice molto. Si tratta di Daniele Muzio, che lo scorso anno incantò tutti, pur non risultando vincitore.

Leggi anche –> Stasera in tv, Prodigi – La musica è vita: anticipazioni del programma di Rai Uno

Tutto sul bambino prodigio Daniele Muzio

Lo scorso anno, Daniele Muzio era il più piccolo dei talenti in gara, a soli sette anni, ma riuscì a farsi notare tra i concorrenti più “esperti”. La scorsa edizione fu vinta dal cantante Marco Boni, già voce di Ti Lascio Una Canzone. Il ragazzo, sedicenne, partecipava proprio come il piccolo Daniele, nella sezione canto e dimostrò il suo grande talento.

Daniele Muzio non è stato però da meno: ha ereditato la passione per il canto dal nonno, grande fan di Adriano Celentano, e già a 2 anni cantava “Pregherò” e “Azzurro”. A 4 anni i genitori lo hanno iscritto per la prima volta a una scuola di canto, ricordava la Rai attraverso il suo ufficio stampa. Ma il canto non è la sua unica passione: legge anche tanto e gli piace giocare con i videogiochi. Il suo sogno da grande? Diventare architetto.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News