CONDIVIDI
omicidio stradale Michele Bravi
(Archivio)

Verissimo, Michele Bravi e il dramma infinito: accusato di omicidio stradale. 

Oggi ospite a Verissimo c’è Michele Bravi, il cantante diventato famoso grazie alla sua partecipazione ad X-Factor. La puntata è stata registrata prima che Bravi fosse protagonista di un gravissimo incidente stradale che lo ha visto coinvolto nelle strade di Milano mentre si trovava a bordo di un’auto Bmw del servizio di car sharing DriveNow.

Leggi anche –> Michele Bravi coinvolto in un incidente mortale: sotto choc per quanto accaduto

Verissimo Michele Bravi sotto choc per l’accaduto

Michele Bravi si è scontrato con una moto Kawasaki di grossa cilindrata guidato da una donna di 58 anni di Milano che ha avuto gravissime conseguenze e che è morta poco dopo il trasporto all’ospedale San Carlo. In base alle prime ricostruzioni dell’accaduto pare che il cantante abbia fatto un’inversione di marcia non consentita. Ora per lui il rischio è quello della grave accusa di omicidio stradale. Per quanto accaduto Michele Bravi ha annullato tutti gli impegni televisivi e i vari concerti già programmati, mentre come dicevamo l’intervista di oggi registrata prima dell’incidente andrà in onda comunque. Michele Bravi ha rilasciato un comunicato ufficiale: “Giovedì sera, Michele è rimasto coinvolto in un incidente stradale in cui purtroppo la conducente dell’altro veicolo interessato, non è sopravvissuta.
Confidiamo nel lavoro della Magistratura nella determinazione delle responsabilità del sinistro. Quanto accaduto ha certamente ed intimamente sconvolto le vite di tutti coloro che erano legati alla persona che non c’è più e a Michele. In questo momento nel rispetto del dolore di tutti, gli impegni professionali presi in precedenza saranno annullati. Nello specifico:
i due live di domenica 25 novembre presso il Teatro Principe di Milano sono ANNULLATI il live di mercoledì 28/11 a Roma presso la location Largo Venue ANNULATO. Vi preghiamo di rispettare il silenzio di Michele in modo che chi di dovere possa fare il proprio lavoro senza interferenze.

“Confido nell’esimio lavoro della magistratura, nei confronti della quale nutre il massimo rispetto, per la determinazione delle responsabilità nel sinistro. Quanto accaduto ha certamente e intimamente sconvolto la vita di numerose persone: la mia e quella dei cari della defunta. Nel riguardo della sofferenza che si sta vivendo, non mi sento di affrontare gli impegni presi in precedenza, i concerti, gli incontri e qualsiasi altra attività mi porti ad espormi. Ho bisogno di fare un passo indietro, lasciare che chi di dovere possa fare il proprio lavoro senza interferenze. Il silenzio è la forma di rispetto a cui affido tutti i miei pensieri. Vorremmo specificare che l’intervista di Verissimo che andrà in onda oggi pomeriggio sabato 24 novembre – si legge sul profilo social del cantante – è il risultato di un intervento registrato il giorno precedente all’incidente. Vi preghiamo di rispettare il silenzio di Michele in modo che chi di dovere possa fare il proprio lavoro senza interferenze”.