CONDIVIDI

bolzano classifica 2018

La classifica sulla qualità della vita nelle città in Italia 2018

La classifica 2018 di Italia-Oggi Università La Sapienza di Roma sulle città d’Italia con la migliore qualità della vita vede ancora una volta sul trono di città migliore della Penisola, quella in assoluto in cui si vive meglio in Italia, Bolzano. Sul podio si piazzano poi come nel 2017, Trento e Belluno. Il nord-est ancora una volta si impone come modello vincente e funzionale. Male Roma e Venezia, leggero passo in avanti per Milano. In generale però la qualità della vita in Italia migliora: dalle 56 su 110 città sufficienti nel 2017, siamo passati a 59. Il miglior dato finora registrato.

L’indagine annuale di Italia-Oggi è un’analisi impietosa che valuta diversi aspetti della vita cittadina, dai servizi alle risorse, concentrandosi su nove aree: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero e tenore di vita.

Leggi anche -> Ecco qual è la città in cui si vive meglio al mondo

La classifica 2018: le città in cui si vive meglio in Italia

La classifica sulla qualità della vita 2018 dà delle indicazioni importanti su come si vive in Italia. Al Nord Est e al Centro nelle piccole e medie città si vive meglio che altrove, meglio ancora in città con non più di 100 mila città. Le grandi metropoli sono molto lontane dalla vetta, segno delle immani difficoltà a gestire un grande centro. Le prime 40 posizioni della classifica sono occupate infatti da città di questo tipo. Dopo Bolzano, Trento e Belluno troviamo Siena che conquista sette posizioni rispetto lo scorso anno. Nelle prime 35 posizioni, ad eccezione di Aosta, troviamo tutte piccole città del Nord Est e del Centro. Nella prima metà della classifica troviamo anche due città del Sud: Teramo e Matera.

La più sicura d’Italia è Treviso; le migliori per gli affari Trento, Bolzano e Bologna; per le scuole e la finanza Parma, Siena e Trento; per la salute Isernia, Pisa, Ancona, Siena e Milano.

Per trovare le grandi città bisogna scendere in basso. La prima che incontriamo è Firenze al 54esimo posto, con un grande scivolone rispetto lo scorso anno quando era 37esima. Al 55esimo posto troviamo Milano che a differenza delle altre metropoli guadagna due posizioni rispetto lo scorso anno; affonda Roma che passa dal 67esimo posto dello scorso anno all’85esimo. Male anche Torino 78esima e Venezia che passa dal 41esimo posto al 62esimo. Maglie nere per Palermo al 106esimo posto e Napoli al 108esimo posto.