CONDIVIDI

Elena Fanchini: "Ho pregato tanto"Elena Fanchini torna a far parte della nazionale italiana di sci dopo 10 mesi di cure contro il tumore. L’atleta azzurra spiega alle Iene di aver pregato tanto per questo ed ora è pronta a lottare per un posto al mondiale.

Lo scorso gennaio Elena Fanchini, sciatrice azzurra, scopre dopo una visita di controllo di avere un tumore. I medici le dicono che è necessario operare e lei, spaventata ma decisa a porre rimedio a quella situazione, si sottopone in febbraio ad un’operazione di rimozione della massa tumorale. L’operazione va per il meglio e la sciatrice pensa che da quel momento potrà tornare alla sua vita normale, ma non è così: “Mi hanno consigliato di fare la chemioterapia e la radioterapia e sono stati i momenti più duri. I primi cicli li ho sopportati abbastanza bene, ma dal terzo in poi ho iniziato a soffrire”.

Leggi anche -> Elisa Isoardi confessa: “Ho scoperto di avere il tumore”

Elena Fanchini, tumore: “Ho pregato il Signore”

Giunta al terzo ciclo di chemio, Elena ha cominciato a soffrire, ha perso l’appetito aveva nausee e dolori che non le permettevano di condurre una vita tranquilla ed in alcuni momenti ha persino pensato che quella malattia non potesse essere sconfitta. Proprio nei momenti di difficoltà l’atleta azzurra si è affidata alla sua fede e all’amore della cugina scomparsa nove anni prima: “Ho pregato il Signore, ma anche mia cugina che è scomparsa da nove anni. Mi sono rivolta a lei, come una sorta di angelo custode”, spiega la sciatrice azzurra a ‘Le Iene’. Adesso il peggio sembra essere passato e lei stessa si sente di poter dire che ha vinto la battaglia con la malattia: “È tutto finito, dopo dieci mesi posso dire che ho sconfitto il tumore”. Progetti? Al momento solo uno: tornare in forma e lottare per la qualificazione al prossimo mondiale che si terrà in Svezia.

Leggi le nostre notizie su viaggi, cronaca, curiosità e attualità anche su Google News