Quarto Grado, Omicidio Del Gaudio: chiuse le indagini, ecco le decisioni

Quarto Grado, omicidio Del Gaudio, quale sarà la decisione del giudice?A Quarto Grado è stata annunciata la chiusura delle indagini sull’omicidio Del Gaudio: l’unico indiziato rimane il marito della vittima.

Sono passati più di due anni da quel maledetto 26 agosto 2016 in cui Gianna Del Gaudio, professoressa di 63 anni in pensione, è stata ritrovata nel suo appartamento di Seriate priva di vita con la gola tagliata di netto. Sin dai primi giorni dell’indagine l’unico sospettato per l’omicidio della donna è stato il marito Antonio Tizzani (ferroviere in pensione), il quale però ha sempre negato ogni addebito ed ha dichiarato agli investigatori di aver sorpreso un uomo incappucciato chino sul cadavere della moglie.

Nell’unico interrogatorio al quale è stato sottoposto, Tizzani ha fatto ricorso alla facoltà di non rispondere. In questi due anni i Carabinieri hanno cercato indizi che conducessero al fantomatico uomo incappucciato senza trovare nulla. L’unico ritrovamento di interesse è stato un cutter elettrico nascosto sotto una siepe che si trova nei pressi dell’abitazione della vittima. Lo strumento era all’interno di un sacco, insieme a dei guanti di lattice. Secondo gli esperti del Ris lo strumento è compatibile con la ferita sul collo della vittima, su di esso sono state trovate solamente le impronte di Tizzani.

Leggi anche -> Quarto Grado, anticipazioni: i casi della puntata del 19 ottobre

Omicidio Del Gaudio: il giudice deve decidere se andare a processo

Una volta concluse le indagini preliminari sul caso di omicidio, l’avvocato difensore di Tizzani ha 20 giorni di tempo per depositare una memoria difensiva o decidere se chiedere al giudice un ulteriore interrogatorio per il suo assistito. Concluso il termine spetta al giudice vagliare le prove in possesso e decidere se il caso debba essere archiviato o se il sospettato debba essere processato con l’accusa di omicidio di primo grado.

Leggi le nostre notizie su viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News