CONDIVIDI
Rapper Rom
(Facebook)

Rapper Rom di 9 anni canta: “Scuola no, comando io”. Arrestati papà e nonno. Matteo Salvini rilancia sul suo profilo Facebook una notizia che desta davvero scalpore. Il papà e il nonno di un bimbo rom di 9 anni che fa il rapper e che in un video celebrava la sua dinastia “criminale” sono finiti oggi agli arresti.

Salvini scrive: “Rapper Rom di 9 anni (!) canta: “Scuola no, piscio sul tuo mondo, comando io”. Oggi ARRESTATI padre e nonno dediti a traffico di cocaina, ricettazione di gioielli e rivendita di auto rubate. Bella famiglia! Altro che rap, qui servono i servizi sociali…”.

Lui si chiama 500Tony e, nonostante ciò che dice nelle sue canzoni, si trovava a scuola quando i Carabinieri sono andati a setacciare il campo rom di Via bonfadini a Milano dove vive con la sua famiglia. I militari, coadiuvati dall’elicottero che scherzo del destino monitorava tutto dall’alto come nel videoclip del bimbo, hanno poi arrestato suo nonno e suo papà, quello che nella sua canzone veniva citato così: “Mio padre comanda la zona e come il Re Leone mi lascerà tutto”. 

Le accuse per suo padre e suo nonno sono quelle legate all’associazione per delinquere finalizzata alla ricettazione. In particolare pare fossero specializzati nel fondere gioielli rubati per poi rivenderli.

Il bambino cantava: “A scuola non ci vado. Forse non hai capito, sono il prossimo capo. Scuola no, studio no, fra di voi no. Piscio sopra il tuo mondo. Non ho voglia, non lo faccio, io comando, sono stanco. Cosa ho visto, cosa ho fatto non fanno di me un bambino. Se entri al campo e ne esci intatto vatti a comprare un santino”. Chissà se ora riuscirà a capire qualcosa di più di quel mondo orribile nel quale è stato costretto a crescere. Del resto ha solo 9 anni.

Ecco il video del bambino cantante