CONDIVIDI
Ermal Meta
(Archivio)

Ermal Meta sbotta: “Non è vero che donerò l’incasso del concerto alle vittime di Genova”. 

Ermal Meta sembrava dover essere protagonista di un bellissimo gesto di solidarietà, ma a quanto pare non è così e forse si è trattato di un grosso fraintendimento. Il cantante aveva scritto parole forti in memoria delle vittime del crollo del Ponte Morandi di Genova e contro chi in queste ore pensava solo a darsi la colpa a vicenda. Così l’idea di donare in beneficienza l’incasso di 40 biglietti del suo concerto di Alassio si era trasformato nella notizia che tutto l’incasso sarebbe stato devoluto alle famiglie delle vittime della tragedia.

Ecco il comunicato ufficiale che spiega tutto: “La società DallaParteDellaMusica Srls, organizzatrice del concerto di Ermal Meta per il Riviera Music Festival Alassio previsto questa sera al Porto Luca Ferrari, dichiara, in merito alle notizie uscite sul web relative ad una “fantomatica” dichiarazione dell’artista che devolverebbe l’intero incasso a favore delle vittime del ponte Morandi di Genova, che trattasi di Fake News.

Rimane invece confermato quanto nei giorni scorsi dichiarato dalla società DallaParteDellaMusica srls che destinerà i proventi derivanti dalla vendita di nr. 40 biglietti del concerto a favore del Fondo Emergenze Città di Genova.

L’organizzazione e l’artista sono stupiti ed amareggiati dal fatto che si possano creare false notizie su una così grave tragedia.

La società DallaPartedellaMusica Srls precisa inoltre che la quota destinata alla tragedia di Genova è già definita e non vuole che il pubblico venga al concerto pensando di contribuire al sostegno di tale cifra. Se le persone vogliono aiutare “Genova” lo facciano in via personale come del resto fa l’organizzazione”.