CONDIVIDI
lavatrice
(Websource)

Bimbo di tre anni muore chiuso nella lavatrice: stava giocando a nascondino. 

Una tragedia terribile è avvenuta a Slupsk, nel nord della Polonia. Un bambino di nome Marcel di soli 3 anni stava giocando a nascondino con la sorella di 5 anni quando è rimasto chiuso nella lavatrice e lì ha trovato un’atroce morte.

Una tragedia immane, il gioco diventa disgrazia

In base alle prime ricostruzioni dei fatti pare che il piccolo lo scorso 18 giugno stesse per l’appunto giocando con la sorella a nascondino. Nell’intenzione di non farsi trovare il piccolo si è infilato nel cestello della lavatrice e poi si è chiuso all’interno. I genitori in un primo momento non si sono resi conto di nulla e solo in un secondo tempo si sono accorti che i due bimbi non stavano più giocando insieme. E’ stato il padre a trovare il bimbo chiuso nella lavatrice e già in gravissime condizioni. L’uomo ha immediatamente chiamato l’ambulanza. I medici hanno provato a rianimarlo per un’ora e mezza e poi l’hanno portato in ospedale. Il piccolo Marcel ha resistito per 6 ore, sei terribili ore di agonia, e poi è morto. L’autopsia ha poi rivelato che il piccolo è morto soffocato per mancanza d’ossigeno. Un’immane tragedia che non ha colpevoli, ma lascia la sensazione di qualcosa di tremendamente ingiusto che poteva e doveva essere evitato.