CONDIVIDI
domenica
(iStock)

Alto Adige, la decisione: “Nei festivi non si lavora: la domenica è sacra”. 

Sulla spinosa questione del lavoro nei giorni festivi e alla domenica qualcosa inizia a muoversi e da poche ore è arrivata la decisione del Consiglio provinciale di Bolzano che ha deciso all’unanimità di approvare una mozione contro il lavoro nelle giornate domenicali e festive. Non è ancora una legge effettiva, ma è senza dubbio una decisione forte e quasi epocale.

La domenica è sacra, non si lavora

Andrea Pöder, della destra sudtirolese Bürger Union, colui che ha presentato la mozione, spiega: “Ci teniamo a proteggere la nostra cultura. Noi siamo vicini all’Austria e al mondo tedesco: lì i negozi, di domenica, sono chiusi e vivono benissimo. Certo, si possono considerare delle eccezioni: pensiamo alle località turistiche, pensiamo alla domenica prima di Natale. Ma – diciamolo – un paio di mutande possiamo benissimo comprarlo il venerdì o il sabato: perché dobbiamo andare nei negozi di abbigliamento di domenica? Peché dobbiamo passare le giornate di festa nei centri commerciali? Bisogna recuperare il rispetto per le festività religiose e per la famiglia: ci stiamo distruggendo. Sappiamo bene che molte persone devono lavorare durante i festivi: il personale medico negli ospedali, i lavoratori negli alberghi, ma perché dovrebbero farlo, per esempio, i commercianti? Non c’è nessuna necessità. Dopo questa votazione unanime, nei prossimi mesi faremo un disegno di legge e vediamo che cosa farà lo Stato. Siamo pronti che la questione vada alla Corte Costituzionale, ma puntiamo che questa nostra volontà diventi una norma al più presto, già in questa legislatura”.