CONDIVIDI

Genova, 20enne accoltella poliziotto e viene ucciso in casa.
Muore un giovane di 20 anni a Genova. Ad ucciderlo un agente di polizia intervenuto in casa dopo aver ricevuto la chiamata da parte della madre, probabilmente a seguito di una lite tra i due.

20enne accoltella poliziotto e viene ucciso in casa: le prime ricostruzioni di quanto è avvenuto

E’ stato ucciso da un agente di polizia intervenuto nella sua abitazione su richiesta della madre, probabilmente al culmine di una lite avvenuta tra i due. Questo quanto avvenuto ad un giovane di circa 20 anni di origini ecuadoriane.
La tragedia è avvenuta all’interno in una abitazione in via Borzoli, a Genova.
E’ stata la polizia a fornire una prima ricostruzione di quanto probabilmente è avvenuto.

Una volta intervenuta nell’abitazione la polizia, il ragazzo si sarebbe seduto sul letto nella propria camera. E nel momento in cui un agente si è avvicinato a lui, il giovane da sotto le lenzuola ha tirato fuori un coltello e lo ha aggredito, ferendolo.
E’ a quel punto che quest’ultimo avrebbe reagito sparando e quindi uccidendo il ventenne.
La lama del coltello estratto avrebbe ferito in modo grave nella colluttazione uno degli agenti. L’uomo è per questo attualmente  ricoverato all’Ospedale S. Martino di Genova in codice rosso.
L’agente di polizia è stato ferito da alcune coltellate e anche da un proiettile, che sarebbe stato sparato da un collega. Il poliziotto non è attualmente in pericolo ma deve essere sottoposto a un intervento chirurgico.

A coordinare le indagini della squadra mobile sarà ora il pm Walter Cotugno.
BC