CONDIVIDI

Calciatore Fiorentina Davide Astori Muore

Ecco perché è morto Davide Astori: finalmente spiegato il motivo. Si può morire ad appena 30 anni? Viene da chiederselo ancora di più se sei un calciatore che gioca in Serie A e vieni costantemente controllato da visite mediche appropriate. E allora cosa è successo all’ormai ex capitano della Fiorentina Davide Astori scomparso il 4 marzo scorso nella notte che doveva portarlo a giocare da titolare la sfida Udinese-Fiorentina?

Ecco perché è morto Davide Astori

Oggi è stata depositata la perizia medica della morte di Davide Astori che spiega meglio cosa è accaduto quella terribile notte in cui questo splendido ragazzo ci ha lasciato per sempre. Il Procuratore capo di Udine Antonio De Nicolo ha spiegato, come riportato da Leggo, che proprio dentro la perizia sono contenuti tutti i ”segreti” di quanto accaduto in Friuli in una fredda notte d’inverno.

L’autopsia è stata svolta dai medici legali Carlo Moreschi e Gaetano Thiene che avevano chiesto e ottenuto una proroga di 30 giorni per effettuare degli ulteriori accertamenti sull’esito dei quali hanno redatto una relazione poi consegnata alla Procura di Udine appunto. In questa è stato spiegato il motivo della morte del calciatore. Al momento non è possibile leggere il documento che è nelle mani del Pubblico Ministero titolare del fascicolo Barbara Loffredo che lo analizzerà con grande attenzione per cercare di capire cosa c’è scritto dentro.

Il pubblico dovrà ancora aspettare per avere delle risposte da un calciatore che purtroppo non vedremo mai più sul campo, ma del quale porteremo un fermo ricordo nel cuore perché Davide era un ragazzo speciale. Umile, intelligente e molto educato ha sempre rispettato tutti lasciando un vuoto enorme nella famiglia composta dalla moglie Francesca Fioretti e dalla figlia ma anche nel popolo che ama il calcio e che lo rispettava e che ha avuto modo di dimostrarlo domenica dopo domenica.