CONDIVIDI
(Web)

Roma, bimba di 3 anni si strozza con una fascetta intorno al collo mentre gioca: è gravissima. 

Dramma a Roma dove una bambina di soli 3 anni è stata ricoverata in gravissime condizioni di salute ieri sera. La piccola, che a quanto si apprende sta lottando tra la vita e la morte, secondo una prima ricostruzione si sarebbe strozzata mentre giocava con una fascetta che ad un certo punto ha stretto in maniera eccessiva intorno al collo senza più riuscire a liberarsi di quella morsa. La bimba era cianotica e quando sono stati chiamati i soccorsi era già in condizioni disperate.

Roma, bimba di 3 anni si strozza: la dinamica e le ipotesi investigative

Sulla vicenda indagano  i poliziotti del commissariato San Giovanni e della Squadra Mobile di Roma. Secondo le prime informazioni, giunte da fonti investigative, pare che la piccola, figlia di una coppia di egiziani, stesse giocando con delle fascette da elettricista nella sua cameretta mentre i genitori si trovavano in cucina per preparare la cena. Solo quando il pasto era pronto ed è giunto il momento di riunirsi a tavola i due si sono resi conto di quanto accaduto: la madre ha chiamato la bambina e non ricevendo risposta è andata a controllare cosa stesse facendo, quindi l’ha trovata per terra con la fascetta stretta attorno al collo e cianotica in viso. A questo punto la donna ha chiamato il pronto soccorso dicendo all’operatore: “Correte, mia figlia sta morendo!”.

Dalla prima ricostruzione, dunque, pare che si tratti di un tragico incidente domestico, ciò nonostante la polizia lascia aperta ogni possibile pista investigativa, non è escluso quindi che lo spago intorno al collo potesse essere una violenta punizione finita male, ma al momento si tratta semplicemente di un’ipotesi remota che probabilmente verrà fugata in seguito alle analisi mediche sul corpo della piccola.