CONDIVIDI
(Websource/Archivio)

Tragedia di Chieti, si è suicidato l’uomo che aveva lanciato la bimba dal viadotto. 

Si è conclusa nel modo più tragico la vicenda che ha visto oggi per diverse ore aggrappato alla rete di un viadotto della A14, a Francavilla al Mare, in provincia di Chieti Fausto Filippone, 49 anni. L’uomo aveva lanciato giù dal viadotto la figlia della convivente di 12 anni che si è scoperto poi essere morta sul colpo. In mattinata la compagna era caduta dal quinto piano ed era morta, non si sa se a causa di un suicidio, un incidente o se buttata proprio da Filippone.

Dopo ore di trattative con la polizia, mediatori e famigliari giunti sul posto l’uomo si è lasciato cadere nel vuoto e dopo un volo di oltre 30 metri è morto anche lui sul colpo.

Restano ignoti i motivi di questa immane e inspiegabile tragedia famigliare. Gli inquirenti sono già al lavoro da ore per provare a ricostruire l’intero accaduto sin da stamattina quando tutto è iniziato col volo della donna dal quinto piano, donna portata al Pronto Soccorso proprio dall’uomo che prima di andarsene via a compiere la sua follia aveva lasciato generalità false della donna.