CONDIVIDI

ryanair nuove regole check-in

Ryanair nuove regole per il check-in online: tagliati i tempi per chi non ha il posto assegnato, scoppia la polemica.

Fra pochi giorni scattano le nuove regole sulla tempistica per il check in di Ryanair. Chi vola Ryanair avrà infatti le ore contate per fare il check-in online. A meno che – ça va sans dire – si decida di spendere un po’ di più e si acquistano soluzioni di viaggio più costose che garantiscono più comfort anche nella tempistica del check-in.

La compagnia low cost Ryanair ci tiene – a quanto pare – a complicare la vita agli utenti che acquistano i suoi biglietti con tariffa di base e senza costi aggiuntivi (assicurazione, imbraco prioritario, bagaglio in stiva e posto assegnato). Del resto chi viaggia con gli aerei Ryanair non lo fa certo per stare comodo ma perché costano poco e vuole o ha bisogno di risparmiare. La compagnia aerea, tuttavia, fa di tutto per farci acquistare servizi aggiuntivi, per farci spendere di più: dalle schermate del sito web poco chiare (per le quali si è presa una multa pesante dall’Antitrust qualche anno fa), che rischiano di farci acquistare servizi aggiuntivi se non prestiamo la massima attenzione, alle nuove regole sul bagaglio a mano, che hanno limitato quelli in cabina, spingendo di fatto gli utenti ad acquistare il servizio per il bagaglio in stiva, alle continue proposte di acquisto (gadget, cibi, bevande, gratta e vinci) durante il volo. Dopotutto nessuno regala niente.

Ryanair nuove regole check-in online

Ora l’ultima mossa della compagnia aerea irlandese è quella della drastica riduzione dei tempi del check-in online per i passeggeri senza posto assegnato, ovvero per coloro che non hanno acquistato posti riservati a bordo pagando un sovrapprezzo.

In molti comprano biglietti per voli Ryanair senza scegliere il posto a sedere, ma con l’assegnazione casuale, fatta dal sistema computerizzato, perché in questo modo si risparmia. È vero che la spesa extra non è un esborso eccezionale, va dai 5 euro ai 10 euro circa. Un costo che cresce a seconda della preferenza scelta: la somma più bassa riguarda i posti da riservare in offerta, poi c’è la tariffa standard, in genere sui 10 euro, quindi quella per il posto nelle prime file (per scendere subito dall’aereo), di solito intorno ai 17 euro, infine si possono riservare i posti con spazio maggiore per le gambe, la cui prenotazione costa 20 euro (alle volte tanto quanto l’intero biglietto aereo).

Per indurre gli utenti a riservare il posto in aereo, il sistema computerizzato di Ryanair fa in modo che in caso di acquisto di più biglietti da parte di una stessa persona i posti assegnati siano uno lontano dall’altro. Polemicamente, questo stratagemma è stato soprannominato “separa” famiglie, perché succede spesso che le famiglie che viaggiano con Ryanair, comprando i biglietti online in una stessa sessione di acquisto ma senza riservare il posto (evidentemente per risparmiare), si ritrovino poi uno lontano dall’altro a bordo dell’aereo. Perché il sistema automatico li ha sparpagliati. Il sistema è studiato apposta per indurre le famiglie o i gruppi di amici a spendere di più per acquistare il posto riservato in modo da poter sedere vicini durante il viaggio.

Finora chi aveva acquistato biglietti sui voli Ryanair senza assegnazione del posto, doveva fare il check-in online dai 4 giorni alle 2 ore prima della partenza del volo.

Ryanair però ha cambiato le regole del check-in online, riducendo drasticamente i tempi dai 4 giorni alle 48 ore prima della partenza dl volo. Il nuovo regolamento, comunicato il 15 maggio, entrerà in vigore il prossimo 13 giugno. Chi non vuole accettare questa modifica delle condizioni di viaggio e ha già acquistato un biglietto Ryanair per voli che partono dal 13 giugno 2018 può chiedere la cancellazione della prenotazione e il rimborso del biglietto entro 5 giorni dal 15 maggio, data di notifica delle nuove regole.

Una modifica del regolamento del check-in che sta facendo molto discutere, improvvisa e con pochissimo tempo per cambiare idea. È chiaro l’intento di Ryanair: spingere i propri utenti ad acquistare il servizio di assegnazione del posto, in modo da avere più tempo per fare il check-in online.

Infatti, per coloro che hanno riservato il posto i tempi del check-in online restano quelli applicati finora: dai 60 giorni alle 2 ore prima partenza del volo.

Da regolamento di trasporto, tutti i passeggeri Ryanair devono effettuare il check-in online sul sito Web https://www.ryanair.com/ e stampare le carte d’imbarco a meno che non utilizzino una carta d’imbarco per dispositivi mobile (è necessario rispettare i criteri di utilizzo della carta d’imbarco per dispositivi mobile).

Chi si presenta in aeroporto all’imbarco del volo senza aver fatto il check-in online, dovrà pagare 55 euro per il servizio di check-in in aeroporto. Per i neonati il costo è di 25 euro.

L’ironia del web sul nuovo regolamento di Ryanair sul check-in online.

A cura di Valeria Bellagamba