CONDIVIDI

Rapinatore minaccia i bambini con una pistola, mamma coraggiosa gli spara - Video

Un giovane armato di pistola si è avvicinato ad un gruppo di mamme e bambini puntandogli contro l’arma, a fermarlo e disarmarlo ci ha pensato una delle madri.

Sono stati attimi di panico quelli vissuti dai bambini e dalle loro madri sabato mattina a San Paolo, Brasile. Le donne si era presentate all’ingresso della scuola elementare dei figli per un evento di celebrazione della festa della mamma che si sarebbe tenuta domenica, quando, improvvisamente, è apparso il malintenzionato armato di pistola. Il giovane rapinatore, identificato in seguito come Elivelton Neves Moreira, ha estratto la pistola ed ha cominciato ad urlare contro le donne per avere da loro denaro. La situazione sta per precipitare, ma una delle madri presenti, Katia da Silva Sastre, ha estratto dalla borsa la sua pistola ed ha sparato al 21enne tre colpi. La scena è stata ripresa dalle telecamere di sicurezza della scuola ed il video è diventato presto virale.

La mamma che ha fermato il rapinatore è un poliziotto fuori servizio

La grande prontezza di riflessi della donna è frutto di anni di addestramento come agente di polizia. La donna, infatti, era fuori servizio proprio per accompagnare la figlia di 7 anni all’evento a scuola e quando si è presentato il pericolo ha reagito istintivamente, temendo che il giovane criminale potesse nuocere a qualcuno dei presenti: “Non so se avrebbe sparato ai bambini, alle mamme presenti o alla sicurezza presente all’ingresso della scuola. Ho solo pensato a difendere le mamme, i bambini, la mia vita e quella di mia figlia”, ha spiegato Katia da Silva ai media brasiliani.

In seguito alla sparatoria il ragazzo è stato portato d’urgenza in ospedale, ma le ferite causate dai proiettili erano troppo gravi ed è morto durante il tragitto in ambulanza. Il giorno successivo l’agente da Silva è stata premiata con un encomio dal sindaco di San Paolo per la prontezza di riflessi ed il coraggio mostrati in difesa di donne e bambini.