CONDIVIDI
Alex Ferguson
(GLYN KIRK/AFP/Getty Images)

Alex Ferguson ricoverato d’urgenza venerdì per una emorragia cerebrale: le condizioni dell’ex allenatore del Manchester United a pochi giorni dal delicato intervento.

Secondo quanto riferito, la leggenda del Manchester United Sir Alex Ferguson ha parlato con la sua famiglia. La prima cosa che ha chiesto è stato cosa ha fatto il Doncaster Rovers. Qualche giorno fa, l’ex allenatore del Manchester United è stato operato d’urgenza dopo aver avuto una gravissima emorragia cerebrale. Si temeva per la sua vita, invece a quanto pare il coriaceo ex allenatore, che ha 76 anni, si sta riprendendo molto bene dall’operazione subita. Insomma, Alex Ferguson ha iniziato a mostrare segni di ripresa.

Le prime parole di Alex Ferguson

Il Mail Online ha riferito martedì che la risposta di Ferguson all’operazione ha “dato incoraggiamento e un cauto ottimismo a chi gli era vicino”, mentre una fonte ha detto al Sun: “La prognosi è buona e i suoi amici più stretti nel mondo del calcio sono tenuti al corrente di qualsiasi sviluppo”. Ferguson, 76 anni, è uno dei più grandi allenatori di sempre del calcio, avendo vinto 13 titoli di Premier League durante i suoi 26 anni sulla panchina dell’Old Trafford. Il mitico allenatore dello United ha vinto anche tanti altri trofei, tra cui cinque titoli di FA Cup e due Champions League. Il figlio di Ferguson, Darren,è  attualmente alla guida del Doncaster Rovers, che è scivolato in casa per 1-0 contro il Wigan.

L’allenatore non era in panchina, perché ha preferito stare al fianco del padre, viste le condizioni di salute precarie. Darren era affianco al padre quando questi si è risvegliato ed è stato lui a sentirsi rivolgere quella domanda: “Che ha fatto il Doncaster?”. Ma dopo che è arrivata la notizia che Sir Alex Ferguson ha chiesto il risultato della squadra del figlio subito dopo l’intervento, il Doncaster ha rilasciato una risposta di classe. Ha voluto in questo modo stare vicino al proprio allenatore e al padre, che con i suoi successi ha fatto la storia del Manchester United. Intanto, da tutto il mondo arrivano attestati di solidarietà e vicinanza a Sir Alex Ferguson e alla sua famiglia, in un momento che continua a essere difficile.

A cura di Gabriele Mastroleo